Come bloccare temporaneamente Facebook?

Nel migliore dei casi, potrei descriverlo come una distrazione compulsiva. Nel peggiore dei casi, può essere una vera e propria dipendenza.

Un problema che può essere sintomatico di problemi più profondi, come la dipendenza da Internet , la dipendenza da smartphone e altro ancora. Quando ti trovi con poca forza di volontà digitale , a volte la risposta è bloccare completamente le distrazioni.

Fortunatamente, non sei né il primo né l’unico a soffrire di questo disturbo. Sono stati sviluppati molti strumenti per combatterlo e la maggior parte sono disponibili gratuitamente . Questi sono alcuni dei migliori che abbiamo usato.

Come bloccare Facebook se devo studiare?

LeechBlock [Firefox]

È un complemento di pane e burro per Firefox. Senza di lui, la mia produttività precipiterebbe e mi trasformerebbe in un disastro.

Se sei un normale utente di Firefox e non hai ancora provato LeechBlock , fatti un favore e installalo immediatamente. L’installazione è abbastanza semplice e recupererà molte ore al giorno che avrebbero potuto essere sprecate.

È possibile designare fino a 6 diversi set di siti Web bloccati in base a varie condizioni. Che giorni della settimana? In che ore? Per quanto tempo? Dovrebbe essere ripetuto? Come si desidera che i siti vengano bloccati?

Ogni set può essere personalizzato , permettendoti di bloccare i social media durante il giorno, bloccare i siti di lavoro di notte, bloccare la pornografia in ogni momento, ecc.

È inoltre possibile bloccare i set su richiesta invece di attendere i loro programmi pianificati. Dai un’occhiata alla mia recensione di LeechBlock per uno sguardo più approfondito a questo complemento essenziale.

StayFocusd [Chrome]

StayFocusd ricorda LeechBlock, tranne per il fatto che è stato creato per Chrome. Non so quale sia arrivato per primo, ma alla fine non importa perché entrambi eccellono in ciò che dovrebbero fare.

Devi bloccare siti Web fastidiosi in modo da poter rimanere concentrato sul tuo lavoro? Questa è l’estensione che desideri presto.

Il concetto è lo stesso. Mantiene un elenco di siti bloccati e configura il momento in cui tali siti vengono bloccati in base ai giorni della settimana e alle ore del giorno. A differenza di LeechBlock, è possibile gestire solo un set di siti.

È possibile impostare un’impostazione “Tempo massimo consentito” che consente di esplorare i siti bloccati per X minuti ogni giorno.

Ad esempio, se blocchi YouTube ma imposti questa opzione in 30 minuti , puoi sfogliare 30 minuti di YouTube nei giorni in cui YouTube viene bloccato.

ColdTurkey [Windows]

Abbandonare qualcosa di “tacchino freddo” significa rinunciare all’improvviso e all’improvviso. Pertanto, Cold Turkey è un programma ben definito.

Come LeechBlock e StayFocusd, interrompe l’accesso a qualsiasi sito che hai bloccato , ma è un programma desktop molto più potente di qualsiasi dei due componenti aggiuntivi del browser.

Blocca i siti Web a livello di computer anziché a livello di browser. Ciò significa che non sarai in grado di accedere a questi siti con QUALSIASI browser.

Inoltre, non sarai in grado di accedere a determinati siti tramite altri programmi come i videogiochi (ad esempio Steam). Oltre a bloccare i siti, Cold Turkey può bloccare l’esecuzione di programmi completi.

I guru informatici avanzati possono evitare le restrizioni della Turchia fredda, ma sono abbastanza forti da scoraggiare la maggior parte degli utenti.

Non può essere arrestato utilizzando la barra delle applicazioni o il task manager , né può essere disabilitato quando viene disinstallato mentre è attivo.

xMinutesAt [sito web]

Quando la tua forza di volontà è buona, ma non abbastanza, xMinutesAt è il sito web che ti aiuterà a colmare il divario.

Diciamo che vuoi navigare nei tuoi forum preferiti , ma sai che ti lascerai andare per ore senza accorgertene. Sembra familiare, vero?

Con xMinutesAt, puoi trascorrere “X minuti” su un determinato sito Web prima che ti dica che il tempo è scaduto. Quel promemoria potrebbe essere tutto ciò che serve per uscirne, chiudere la scheda e tornare al lavoro.

L’uso del sito è anche facile. Tutto quello che devi fare è inserire per quanto tempo desideri che il tuo periodo di tolleranza sia seguito dall’URL del sito.

In alternativa, puoi trascinare il segnalibro nella barra dei segnalibri del browser , consentendoti di impostare rapidamente un limite di tempo per la pagina corrente in cui ti trovi. Per istruzioni al riguardo, consultare il sito xMinutesAt.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento