Come configurare il mio nuovo cellulare?

Il sistema operativo Android è il più utilizzato per i dispositivi mobili. È incredibile l’enorme numero di terminali e tablet attualmente disponibili sul mercato con questo sistema operativo.

Non possiamo negare che abbia una grande versatilità . Siamo in grado di configurare ogni aspetto del sistema operativo in modo da poter lasciare il dispositivo come vogliamo. Con un’incredibile personalizzazione e abbastanza interessante che la concorrenza non ha.

Non appena acquisiamo un nuovo telefono, la prima cosa che dobbiamo fare prima di iniziare a usarlo è configurarlo. Questo è esattamente il motivo per cui oggi vedremo come configurare il mio nuovo Android, che si tratti di un tablet o di un telefono cellulare. Questo semplice tutorial ti aiuterà a muovere i primi passi con questo sistema operativo .

Molti utenti non sanno esattamente cosa dovrebbero fare per iniziare a utilizzare il proprio dispositivo. Per evitare mal di testa, segui questa guida dettagliata per ottenere il telefono in pochi minuti senza alcun problema e senza perdere troppo tempo nel processo.

Come configurare il mio nuovo cellulare? 1

Configura un nuovo telefono o tablet Android

La prima cosa che devi fare è inserire la scheda SIM nel dispositivo . Questa è la prima cosa che devi fare ogni volta che hai un nuovo telefono in modo che tutto sia configurato non appena lo accendi.

Nel caso in cui il dispositivo disponga di uno slot per memory card, è necessario inserire anche la micro SD al suo interno . Ovviamente la posizione della scheda di memoria varia a seconda del dispositivo. In alcuni si trova sul lato, nella gamma più vecchia o inferiore dobbiamo rimuovere la batteria, ecc.

Ora è il momento di accendere il dispositivo e dopo aver avviato e caricato il sistema operativo dovremo scegliere, prima di tutto, la lingua in cui vogliamo avere il telefono . Ovviamente è meglio scegliere lo spagnolo in modo da poter comprendere ciascuna delle opzioni che stiamo per selezionare. Una volta scelta la lingua, continuiamo.

La prossima cosa che faremo è scegliere una rete Wi-Fi . Puoi lasciarlo per dopo, ma idealmente sei vicino a una rete Wifi per completare con successo tutta la configurazione del tuo cellulare. Basta selezionare la rete Wifi e quindi inserire la password.

Successivamente, dovrai aggiungere la data e l’ora . Molti telefoni lo fanno automaticamente. Puoi scrivere la data e l’ora oppure puoi selezionare la posizione tramite GPS per farlo automaticamente, ecco la tua decisione.

Come configurare il mio nuovo cellulare? 2

Collega un account Google su Android

Ecco la parte più importante e non viene utilizzata solo per sincronizzare l’account Google che usi su altri dispositivi. Ma sarà anche utile tra l’altro essere in grado di utilizzare i servizi del gigante di Internet.

Tra questi servizi, quello che spicca senza dubbio è la possibilità di utilizzare Google Store. Il Play Store ha un numero enorme di applicazioni e giochi che finiranno sicuramente per essere troppo utili.

A un certo punto scarichiamo tutte le app dal Play Store. Ecco perché questo passaggio sarebbe l’ideale per non saltarlo o qualcosa di simile. Se non disponi di un account Google, ti consigliamo di creare un account Gmail in modo da ottenere tutti i vantaggi che ne derivano.

Ricorda che la creazione di un account Gmail è completamente gratuita e puoi farlo da questo link .

Aggiorna il sistema operativo

In molti casi alcuni dispositivi sono stati sul mercato da alcuni mesi e le aziende hanno già rilasciato un aggiornamento per questo . Quindi dovrai procedere all’aggiornamento del terminale.

Gli aggiornamenti sono abbastanza importanti per migliorare la sicurezza del dispositivo, la sua stabilità e correggere alcuni altri bug che tutti i telefoni possono avere.

Per aggiornare il sistema operativo, tutto ciò che devi fare è andare su Impostazioni> Informazioni sul telefono> Aggiornamento software .

Come configurare il mio nuovo cellulare? 3

Quali applicazioni devo scaricare

Ovviamente le applicazioni che vuoi o devi scaricare dipenderanno dalle tue esigenze e da ciò che realmente usi, ma andremo passo passo per quelle più importanti e quella che la maggior parte delle persone usa sul nostro dispositivo.

WhatsApp

Senza dubbio è il primo dell’elenco che dobbiamo scaricare . In alcuni dispositivi l’applicazione è preinstallata, quindi tutto ciò che dovrete fare è verificare se deve essere aggiornato o meno. Android di solito lo fa automaticamente quando è collegato a una rete Wi-Fi.

Facebook o Facebook Lite

Facebook è preinstallato su molti telefoni. Ma se il dispositivo è di fascia bassa, è meglio disabilitare Facebook e installare invece Facebook Lite . Questo è lo stesso social network, un’applicazione ufficiale, ma nella sua versione più leggera.

Consumo di meno dati mobili, batteria e risorse del dispositivo . Ma anche molto meno memoria interna. Mentre la versione Lite pesa 30 MB, la versione normale può pesare fino a 400 MB.

Messenger o Messenger Lite

Allo stesso modo funziona su Facebook. Abbiamo una versione leggera di Messenger che può farti risparmiare molte risorse e dati mobili.

Instagram

Il social network di foto e video che tutti usano. Oggi ha più popolarità di Facebook. Quindi, se vuoi tenerti aggiornato sulle novità e su ciò che fanno tutti i tuoi amici, non sarebbe una cattiva idea installarlo.

Non esagerare con le applicazioni

Tieni presente che più applicazioni installerai sul tuo dispositivo il sistema perderà fluidità fino a quando non diventa abbastanza lento . Qualcosa che mostra molto nei telefoni di fascia bassa o media.

Quindi ti consigliamo di installare le applicazioni che stai per usare davvero e nient’altro che quelle. In ogni caso, di tanto in tanto è una buona idea eseguire la manutenzione Android. In Miracomohacerlo abbiamo diverse guide su questo argomento.

Personalizza il tuo Android

Qui entrano in gioco l’immaginazione, i gusti e alcune applicazioni. Android quello che ha come qualcosa di molto positivo e che altri sistemi operativi non hanno. È l’enorme possibilità di personalizzazione con cui conta.

Quindi niente di meglio di quello che abbiamo iniziato aprendo il Play Store e scrivendo ” Launcher ” sarai in grado di vedere un numero enorme di lanciatori con diverse funzionalità per iniziare a muovere i primi passi nella personalizzazione del sistema operativo.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento