Come eliminare una directory in Linux in modo sicuro e privo di errori? Guida passo passo

Le directory sono sempre presenti sul nostro computer. La sua presenza è inevitabile, perché questi sono quelli che memorizzano le informazioni necessarie per il nostro team, come posizione dei file, tipo di file, numero di file, data di modifica e altro.

Come tutti i sistemi operativi , Linux ha directory . Molte persone preferiscono cancellarle, perché memorizzano molte informazioni e altre perché occupano spazio sul disco rigido . Qualunque sia il tuo caso, oggi ti mostreremo come eliminarli .

Questa volta ti mostreremo come eliminare queste directory attraverso il terminale Linux, usando i comandi appropriati per raggiungere questo obiettivo.

Che cos’è una directory Linux e perché è necessario eliminarli?

Possiamo dire che le directory sono i contenitori virtuali che archiviano e raggruppano tutti i file del computer e altri sub-director che servono i contenuti, tutto ciò dipende dallo scopo o dai criteri che noi come utenti determiniamo.

In particolare, il lavoro della directory è quello di archiviare tutte le informazioni di ciascuno dei file presenti sul nostro computer: così come sono, gli attributi dei file o dove il dispositivo di archiviazione può essere trovato fisicamente.

Come sono le directory in Linux?

Linux è uno dei sistemi operativi , che ordina le directory nei modi più semplici. Tuttavia, molte persone potrebbero essere confuse dalla tua organizzazione.

Per Linux quasi tutto è file , dalle directory ai dispositivi (in alcuni casi nomina i dispositivi come nodi , ma sono comunque file). Questo sistema operativo organizza i file system Linux in una struttura gerarchica simile a quella di un albero, in cui il livello più alto o più alto sono le directory principali.

Gli altri file si trovano sotto la directory principale , per spiegarlo in modo più illustrativo, possiamo dare come esempio quanto segue:

  • “/Home/jebediah/cheeses.odt” mostra il percorso completo del file “cheeses.odt ” che si trova nella directory “jebediah”. Allo stesso tempo si trova nella directory home, che a sua volta si trova nella directory root (/).

Quali directory si trovano nella directory principale?

Nella directory principale possiamo trovare diverse directory . Di seguito ti mostreremo un piccolo elenco delle directory più comuni nella directory principale (/):

  • / bin – Si applica a importanti applicazioni binarie.
  • / boot : mostra tutti i file di configurazione di avvio, i core e altri file necessari per l’avvio (avvio) dell’apparecchiatura.
  • / dev – Directory dei file del dispositivo
  • / etc – Questi sono i file di configurazione, gli script di avvio, ecc.
  • / home – Con questa opzione possiamo vedere le directory personali (home).
  • / initrd : possiamo vedere questa opzione o directory durante la creazione di un processo di avvio personalizzato initrd.
  • / lib : viene utilizzato per visualizzare le librerie di sistema (librerie).
  • / lost + found – Fornisce un sistema “lost + found” per i file presenti nella directory principale (/).
  • / media – Partizioni montate (caricate) automaticamente sul disco rigido e supporti rimovibili (media) come CD, fotocamere digitali, ecc.
  • / mnt – File system montati manualmente sul disco rigido.
  • / opt – Fornisce una posizione per installare applicazioni opzionali (di terze parti).
  • / proc – Directory dinamica speciale che mantiene informazioni sullo stato del sistema, inclusi i processi attualmente in esecuzione.
  • / root – Directory personale dell’utente root (superutente); chiamato anche «root-bar».
  • / sbin : file binari di sistema importanti.
  • / srv : può contenere file forniti ad altri sistemi.
  • / sys – File di sistema.
  • / tmp – File temporanei.
  • / usr : applicazioni e file a cui la maggior parte degli utenti può accedere.
  • / var : file variabili come file di registro e database.

Consigliato per te:Come scollegare l’account e-mail Gmail su Android? Guida passo passo

Quali sono tutti i comandi per eliminare file e cartelle dal terminale Linux?

Il lavoro principale di sistemi operativi come Linux consiste in comandi che eseguono , programmi, attività o alcune azioni. Quindi è molto importante capire come e per cosa usarli.

Successivamente, ti mostreremo i comandi che possiamo usare per eliminare i file e le cartelle dal terminale Linux:

RM

Il comando RM (Rimuovi) la cui funzione principale è eliminare o eliminare file , directory o altri come collegamenti simbolici.

In altre parole, RM elimina i riferimenti per ogni oggetto all’interno di Linux, come file con due nomi e altri, sebbene per impostazione predefinita questo tipo di comando non elimini completamente le directory, quindi si considera che se vengono eliminate I file possono essere recuperati.

brandello

Il comando Condiviso viene utilizzato per eliminare completamente i file , poiché, come abbiamo visto nel comando precedente, le directory non vengono completamente eliminate , mentre questa lo è. Molti esperti ritengono che ciò che fa questo comando sia sovrascrivere i file per nasconderne il contenuto e gli indirizzi.

Questo comando ha diverse opzioni come:

  • “F” – Per modificare tutte le autorizzazioni e consentire la scrittura su file, se necessario.
  • “N” : utilizzato per specificare il numero di volte, che per impostazione predefinita è 3.
  • “U” : utilizzato per eliminare direttamente i file,
  • “V” – Mostra l’avanzamento dell’operazione.
  • “Z” : viene utilizzato per nascondere la cancellazione sicura dei dati.

Sdmem

Questo comando, come indicato dal suo nome, è un pulitore di memoria sicuro , la cui funzione principale è quella di eliminare i dati attivi direttamente dalla RAM in modo permanente, garantendo un recupero impossibile.

sswap

Questo comando (Secure Swap Wipe) ci consente di pulire le partizioni del disco , cancellando i dati durante lo scambio di informazioni (scambio).

Per poterlo usare , devi prima eseguire il comando di scambio per scambiare le partizioni che hanno dati attivi ed essere in grado di cancellare quei file che non vogliamo più essere sul nostro disco rigido.

Secure-Delete

Questo comando ci consente di eliminare tutti i file necessari per eliminare in modo sicuro e permanente. Sebbene per usarlo dovrai installare alcuni pacchetti e poi essere in grado di usarlo.

Consigliato per te:Come creare un account WhatsApp Business? Guida passo passo

Anche se sembra una bugia, questo è uno dei comandi più insistenti al momento della cancellazione , e questo è considerato così, perché elimina tutte le volte necessarie nello stesso spazio un file o un oggetto fino a quando scompare l’80 o il 90% di esso.

Questo comando ha due opzioni, che sono:

  • “Srm mis-passwords.txt” – Viene utilizzato per eliminare le cartelle con tutto e il loro contenuto.
  • “Stm –r capeta-personal /” – È un comando che ci consente di cancellare le informazioni, anche se impiega molte volte nella sua funzione, ma accade perché elimina un file più volte.

sfill

È possibile utilizzare questo comando per eliminare definitivamente i file e lasciare spazi liberi sul disco, in modo da garantire che le informazioni eliminate non possano essere recuperate.

Questo comando ha le seguenti opzioni:

  • “I” – Usato per fare due passaggi a caso e uno con zeri.
  • “V” – Mostra l’avanzamento dell’operazione.
  • “Z” : viene utilizzato per nascondere la cancellazione sicura di tutti i dati.

pulire

Infine, esiste lo strumento Cancella, il cui comando viene utilizzato per eliminare in modo sicuro i file a un livello basso, proprio come il comando di eliminazione sicura richiede un pacchetto di installazione per poterlo utilizzare.

Passaggi per utilizzare il comando rm per eliminare una directory dal terminale Linux

Il comando più usato per eliminare i file dal terminale Linux è rm (rimuovi). In questa sezione ti mostreremo i passaggi che dobbiamo seguire per imparare come usare questo comando:

Andiamo alla directory

Quando entriamo nel terminale, andiamo alla directory o al percorso che indica la posizione esatta del file che vogliamo eliminare. rm “Archivio”

Usiamo il comando Is

Ora utilizzeremo il comando Is per visualizzare un elenco dei file , quindi elimineremo i file selezionati e utilizzeremo nuovamente Is per confermare che sono stati eliminati.

Indichiamo di nuovo l’indirizzo

Se con il passaggio precedente la cancellazione dei file non ha funzionato , dovremo reinserire il percorso e l’indirizzo.

Come eliminare una directory in Linux in modo sicuro e privo di errori? Guida passo passo 1

Eliminiamo i file

Come abbiamo fatto, possiamo eliminare più file contemporaneamente , quindi dobbiamo selezionare i file ed eseguire i comandi:

  • rm file6 file7 file8

Come eliminare una directory in Linux in modo sicuro e privo di errori? Guida passo passo 2

Eliminiamo le directory con il comando rm

“AGGIORNATO ✅ Devi eliminare una directory o un file dal terminale di sistema di GNU Linux? ⭐ ENTRA QUI ⭐ e scopri come farlo ✅ FACILE e VELOCE ✅”

All’inizio avevamo già commentato che questo tipo di comandi non elimina le directory , per impostazione predefinita elimina solo i file , ma ciò non significa che sia impossibile eliminare le directory con questo comando.

Segui i passaggi:

  • Per cancellare le directory vuote eseguiamo il comando come segue: rm –d directory.
  • Facciamo un elenco delle directory per poter eliminare tutti i dati, al fine di verificare che tutto sia stato cancellato.

Come eliminare una directory in Linux in modo sicuro e privo di errori? Guida passo passo 3

  • Quando indichiamo più di un nome nelle directory, tutti quelli che abbiamo selezionato verranno automaticamente cancellati. Se il nostro caso è che vogliamo eliminare più di una directory che non è vuota, dobbiamo usare l’opzione –r (recusive), in modo che da essa vengano eliminati tutti i file e le sottodirectory ospitate nella directory: rm –r directory.
  • Verifichiamo che stai eliminando la directory , usando il parametro –d dove riceveremo un messaggio che ci dice che la directory non può essere cancellata perché non è vuota, quindi useremo il comando rm insieme al parametro –r e quindi sarà cancellato lo stesso

Consigliato per te:Come attivare e utilizzare la Ricerca guidata vocale “OK Google”? Guida passo passo

Come eliminare una directory in Linux in modo sicuro e privo di errori? Guida passo passo 4

  • Se riceviamo un avviso che la nostra directory è protetta da scrittura , dobbiamo combinare –r e –f (force) per forzare il sistema a eliminarla. directory rm –rf.
  • L’eliminazione delle directory tramite un comando è molto semplice , quindi se vogliamo eliminarlo dovremo anche comprenderne la struttura. Per fare ciò possiamo usare il comando tree , che dobbiamo installare usando: Sudo apt install tree.
  • Già installato, eseguiamo l’albero in modo da distribuire le strutture delle directory, dove ci mostrerà in dettaglio come è organizzata la directory:

Usiamo rmdir per cancellare le directory

Rmdir è quasi uguale al comando rm solo che questa volta è più focalizzato sulle directory, quindi è noto come remove directory .

Segui le nostre indicazioni:

  • Eseguiamo il comando all’interno del terminale, al fine di eliminare tutte le directory che vogliamo. directory rmdir. Se vogliamo eliminare più directory , facciamo come nei casi precedenti, inseriamo i nomi delle directory, in base all’ordine in cui vogliamo che vengano eliminate.
  • Quando proviamo a cancellare una directory o una cartella che non è vuota, rmdir mostrerà un messaggio che ci dice che non può essere cancellato, perché la directory non è vuota.

Come eliminare una directory in Linux in modo sicuro e privo di errori? Guida passo passo 5

  • Se ci vengono mostrati molti errori nel processo per eliminare le directory, eseguiamo solo l’opzione –ignore-fai-on-non-empty che ci permetterà di omettere l’errore che ci viene presentato.
  • Possiamo anche usare l’opzione –p (parent) che ci permetterà di eliminare le directory selezionate e le loro directory principali. rmdir –p directory / directory

Come eliminare definitivamente le directory dal terminale Linux?

Con il comando precedente, ciò che otteniamo è eliminare parzialmente il file o la directory. Ora ti insegneremo come farlo in modo permanente:

Con brandello

Questo comando ti è già stato presentato in precedenza. Quello che devi fare per applicarlo è seguire i passaggi seguenti:

  • Usiamo la sintassi per eliminare i file, come mostrato di seguito: shred (opzioni) file (…).

Come eliminare una directory in Linux in modo sicuro e privo di errori? Guida passo passo 6

Le opzioni sono:

  • Forza (f): ci consente di modificare tutte le autorizzazioni fino alla cancellazione di tutti i file
  • n – Con esso, indichiamo il numero di volte in cui i file devono essere eliminati o sovrascritti.
  • u – Elimina i file dopo averli sovrascritti.
  • e – Con questa opzione possiamo vedere l’avanzamento dell’operazione.
  • z – Sovrascrivi 0 per evitare di lasciare alcuna traccia del file.
  • -s, –size = N – Definisce gli usi dei byte.
  • -x, –exact – Non arrotonda le dimensioni dei file fino a un blocco completo.
  • –Help – Visualizza un elenco di aiuto del comando.
  • –Versione : indica la versione corrente del comando.

Se vogliamo vedere l’uso del comando, eseguiamo quanto segue: shared –zvu –n (# of times) “File”.

Infine, eseguiamo il processo di comando per terminare. Come indicato, il nome del file può essere rinominato in zeri ed eliminato.

Con SDMEM

Questo è un comando ampiamente usato , sebbene non abbia ampiezza come molte, la sua utilità è di grande importanza. Per usarlo dobbiamo eseguire il comando come segue: Sudo sdmen –f -v

Consigliato per te:Come creare un account Minecraft gratuito, facile e veloce? Guida passo passo

Con sswap

Sappiamo già che questo comando ci aiuta a pulire le partizioni o i file all’interno delle partizioni del nostro disco rigido. Per fare ciò dobbiamo rispettare la seguente sequenza e le righe di comando:

  • cat / proc / swaps
  • swapon
  • sudo swapoff “partizione”
  • sudo sswap –V “partizione”

Con Secure-Delete

Per poter cancellare i file in modo sicuro con Secure-Delete dobbiamo seguire i seguenti passi:

Installiamo l’unità usando i comandi seguenti:

  1. sudo apt-get install secure-delete (per sistemi come Debian e suoi derivati)
  2. sudo yum install secure-delete (è il comando per centOS e RHEL).

Continuiamo a eseguirlo con le seguenti righe di comando: srm –vz file / *.

Per finire usiamo le opzioni che vogliamo:

  • -v – Ci consente di abilitare la modalità dettagliata di ciò che sta accadendo.
  • -z – Elimina fino all’ultima scrittura aggiungendo zeri in punti casuali.
  • Sebbene in base a ciò che abbiamo in mente, possiamo anche utilizzare le seguenti opzioni:
  • -d –Con l’aiuto di questa opzione ignoriamo tutti i caratteri e la riga di comando.
  • -f –Siamo in grado di abilitare la modalità veloce, anche se non è altamente raccomandato poiché il processo è meno sicuro e molto poco consente la sincronizzazione.
  • -r – Abilita la modalità ricorsiva. La cui modalità ci consente di eliminare tutti i dati contenuti nei sub-direttori.
  • -l: questa opzione ci consente di eseguire due passaggi sul file.

* Nota: dobbiamo sapere che il comando secure-delete (srm) non cancella tutti i dati dai file system NFS e non cancella tutti i dati in swap e / tmp.

Con sfill

Questo è un altro comando molto utile che possiamo facilmente usare dal nostro sistema operativo Linux per eliminare definitivamente le directory. Quello che dobbiamo fare è il seguente:

  • Eseguiamo il comando sulla partizione di root, usando il comando con l’opzione di modifica –v per vedere la modalità dettagliata: sudo sfill –v / home / directory / tmp.
  • Se abbiamo creato una partizione separata da / home dovremo applicare il comando come segue: sudo sfill –v / home / user.
  • Possiamo usare questo comando con i seguenti parametri, in base a ciò che vogliamo fare con le directory:
    • -f- Abilitiamo la modalità veloce, anche se questa è meno sicura e non consente la modalità di sincronizzazione.
    • -i – Usato per cancellare tutto lo spazio libero.
    • -I: eliminiamo solo lo spazio libero sul disco rigido.
    • -v –Vediamo il processo in dettaglio

Se vogliamo vedere maggiori informazioni sul processo, eseguiamo il seguente comando: man sfill

pulire

Ricorda che questo deve essere installato, per questo seguiamo i seguenti passi:

  • Installiamo Wipe usando i seguenti comandi:
    • sudo apt-get install wipe (per Debian e tutti i suoi derivati)
    • sudo yum install wipe (per sistema CentOS e RHEL)
  • Eseguiamo la seguente sintassi: wipe –rfi “file” / * .
  • Infine, scegliamo le opzioni che vogliamo eseguire:
    • -r –Con questa opzione indichiamo che usi i sub-director.
    • -f -Usato per forzare l’eliminazione del file.
    • -i –Possiamo vedere il processo di eliminazione dei file.

In caso di domande, lasciarle nei commenti, ti risponderemo al più presto e sarà sicuramente di grande aiuto per più membri della community. Grazie!

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento