Come eseguire Android su Windows e Mac?

Siamo assolutamente sicuri che, almeno una volta, ti sia chiesto se è possibile eseguire il sistema operativo mobile Android su un computer , indipendentemente dal fatto che abbia un sistema operativo Windows o se è un Mac. In ogni caso, sappiamo che agli utenti è sempre piaciuto poter portare alcune delle loro funzioni mobili direttamente sui computer e, ovviamente, abbiamo bisogno di un emulatore.

Non si tratta di nulla di nuovo, è vero, poiché molti dei nostri anziani probabilmente hanno già sentito o letto i nostri articoli su emulatori famosi come Bluestacks o YouWave . In effetti, stiamo citando quelli che sono probabilmente gli emulatori più utilizzati in tutto il mondo quando si tratta di portare l’esperienza Android su un computer di qualsiasi tipo.

Tuttavia, tutti i mercati dei computer non cessano di aggiornarsi con il passare del tempo e nel caso degli emulatori dobbiamo dire che una nuova opzione è stata aggiunta ai due sopra menzionati. Questo è il cosiddetto Andy , un nuovo emulatore che possiamo trovare con le stesse funzioni già note e con alcune nuove che ci costringono a raccomandarlo.

La prima cosa che dovremmo menzionare al riguardo è che, sebbene ovviamente continueremo a parlare di Andy d’ora in poi, puoi trovare una recensione specifica delle proprietà di questo emulatore sul suo sito Web, inserendo questo link . Lì vedrai ad esempio un confronto completo tra Andy, Bluestacks e YouWave, in cui i loro sviluppatori ci mostrano le differenze tra loro e perché dovremmo mantenere il loro prodotto al di sopra degli altri.

Come eseguire Android su Windows e Mac? 1

Andy, un grande emulatore Android

Sebbene sia vero che gli sviluppatori di Andy menzionino molti più elementi di quelli che useremo per fermarli, non possiamo perdere di vista il fatto che alcune differenze relative alla concorrenza ci costringono a scegliere questa piattaforma prima, come il fatto di che  funziona senza problemi su Windows XP, 7 e 8, così come Mac OS X .

Se aggiungiamo a ciò dopo che Andy incorpora anche il supporto per l’app store ufficiale di Google, che tutti conosciamo come Google Play Store – con ciò che significa in termini di numero di applicazioni disponibili -, e non perdiamo di vista il fatto che Possiamo eseguire Android a schermo intero, quindi è abbastanza chiaro che si tratta di una nuova esperienza negli emulatori che sicuramente prenderai in considerazione la prossima volta.

E sebbene Andy sia ovviamente uno straordinario emulatore Android per i nostri computer, non possiamo perdere di vista in ogni caso che è una piattaforma completamente gratuita in tutte le sue funzioni . Bene, abbiamo analizzato tutti questi dettagli che ritenevamo essenziali prima di iniziare l’articolo stesso, ora parleremo un po ‘di come funziona questo emulatore.

Come eseguire Android su Windows e Mac? 2

Come installare Andy?

A partire dalla cosa principale, dobbiamo sottolineare che, nonostante quanto funzioni, Andy non è difficile da installare o richiede che siamo esperti per sfruttarne appieno, ma tutto ciò che dobbiamo fare è eseguire il programma di installazione da cui abbiamo scaricato questo collegamento, quindi seguire i classici passaggi di installazione come in qualsiasi altro software sviluppato per Windows. Tuttavia, esamineremo alcune domande che riteniamo rilevanti in questi casi .

La cosa fondamentale è considerare sempre, ma sempre, che Andy è principalmente una macchina virtuale che esegue Android, e nemmeno un puro Android , ma una versione personalizzata di Android per essere un po ‘più concreta. Non abbiamo nulla da personalizzare, ma seguiamo solo i passaggi che ci sono indicati, e quindi Andy si occuperà di risolvere tutto per noi, avendo l’obbligo solo di eseguire il programma come qualsiasi altro che abbiamo mai installato sul computer.

Quindi, dobbiamo sapere che alcuni altri programmi potrebbero influenzare il funzionamento di Andy , ed è per questo che dobbiamo disinstallarli dal computer prima di usarli, come nel caso di Virtual Box.

Dopo il processo di installazione di Andy, vedrai apparire una schermata in cui è stabilito il menu “Seleziona componenti” e lì dovremo selezionare l’opzione di installazione completa con tutte le caselle selezionate, il che significa che installeremo Andy contemporaneamente Player, immagine Android e Virtual Box 4.3.10. Vedrai che invece di Installazione completa possiamo selezionare altre opzioni come Installazione compatta e Installazione personalizzata, sebbene ti consigliamo di scartarle, così come sono per utenti più avanzati.

Più tardi, mentre si sviluppa il processo di installazione, scoprirai che lo schermo mostra una serie di software aggiuntivo che ci chiede se vogliamo scaricare, tutti appartenenti a Oracle. Bene, dobbiamo sottolineare che devi installarli assolutamente tutti , perché nel caso alcuni non lo installino, Andy potrebbe non funzionare come dovrebbe.

Infine, l’ultima raccomandazione o domanda che pensiamo non dovresti ignorare, ha a che fare con il fatto che se abbiamo Windows Firewall attivo, può bloccare Andy , quindi devi essere cauto. La prima volta che apri Andy, il Firewall dovrebbe chiederti le autorizzazioni di questo programma e devi concederle, altrimenti non sarai in grado di eseguirlo da lì in poi.

Oltre a tutti i suddetti, dobbiamo dire che alcuni utenti hanno riferito che, nonostante il fatto che l’installazione di Andy in apparenza si fosse sviluppata nel modo corretto, il programma non ha funzionato per loro . Prima ti consigliamo di seguire il processo di installazione di Andy sul tuo cellulare, quindi, se vedi che quando si avvia lascia una schermata nera e non funziona, disinstallalo e reinstallalo.

Come eseguire Android su Windows e Mac? 3

Configurare Andy

Bene, in pratica abbiamo già terminato il processo di installazione di Andy e se tutto è andato per il verso giusto, siamo già in grado di iniziare a configurare il sistema Android sul nostro computer dal suo utilizzo. Dobbiamo sottolineare in questo senso che troveremo la tipica procedura guidata di configurazione di Android, la stessa che appare quando abbiamo appena acquistato un cellulare , quindi non dovresti avere troppi problemi se sei guidato dai passaggi di configurazione indicati.

Vedrai che per questo motivo che abbiamo citato, tra un momento dovremo posizionare un account Google per farci entrare nel sistema e possiamo mettere lo stesso che abbiamo sincronizzato con il nostro smartphone. Certo, devi stare attento perché mettere “@” può essere alquanto complicato. Molti utenti commentano che funziona solo la combinazione MAIUSC + 2 – o dove abbiamo l’arroba sulla tastiera – e non uno dei seguenti: Alt Gr + 2, ASCII Alt + 64 o Ctrl + Alt + Q; Quindi tienilo a mente.

Dopo il passaggio precedente, sei già in quella che potremmo definire come l’ultima parte del tutorial, dove dovresti trovare una schermata dell’applicazione 1ClickSync che indica che inserisci le tue credenziali di Google per sincronizzare le applicazioni installate in Andy con i tuoi smartphone. Ma se non vuoi la sincronizzazione, lascia semplicemente questo passaggio indietro e vai al passaggio successivo .

La cosa normale sarebbe che, se non ci sono inconvenienti, una volta arrivati ​​a questo punto, sei già in grado di utilizzare Andy come emulatore Android installato sul tuo computer. Come abbiamo detto prima, è un sistema che non solo ci consente di emulare il funzionamento di base del sistema operativo mobile di Google, ma anche di utilizzarlo per giochi, applicazioni e altri .

Se presti attenzione, puoi anche capire che l’interfaccia che gli sviluppatori Andy hanno scelto per questo emulatore, ha molti punti in comune con quelli di un tablet, ovvero la versione Android per questo dispositivo. Un vantaggio davvero interessante di Andy è che viene fornito con il Google Play Store installato dalla fabbrica, che ovviamente ci consentirà di avere un’esperienza molto più completa e personalizzata.

Quindi, iniziare a divertirti con qualsiasi applicazione o gioco non sarà troppo complicato e, ad esempio, potresti trovare Candy Crush installato sul tuo computer ma eseguito da Android in pochi secondi. Puoi anche utilizzare le classiche applicazioni mobili, come WhatsApp , se preferisci avere una scheda Windows aperta con WhatsApp Web.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento