Come eseguire il root di Google Pixel e Pixel XL [facile e veloce]

Ti abbiamo già parlato così tante volte dei vantaggi di essere un utente root, con Google Pixel non è esattamente un’eccezione. Ecco perché in questa guida tutorial ti diremo come devi fare per eseguire il root di Google Pixel e anche per coloro che hanno Google Pixel XL questo tutorial è utile, quindi non ci sono problemi.

Allo stesso modo, ti diciamo che una volta fatto questo processo perdi la garanzia mobile, quindi tienilo a mente prima di continuare. Segui la guida passo dopo passo e non avrai nessun tipo di problema, anche se andiamo al caso è abbastanza semplice e in meno di 10 minuti avrai tutto pronto.

Come eseguire il root di Google Pixel e Pixel XL [facile e veloce] 1

Prima di iniziare

Scarichiamo i file necessari per poter funzionare quali sarebbero i driver USB in modo che il dispositivo sia riconosciuto dal PC e anche ADB minimo e avvio rapido . Abbiamo anche bisogno dei file di root per Google Pixel e Google Pixel XL .

È essenziale che la batteria mobile sia carica, anche se è del 60% per nulla al mondo, eseguire la seguente procedura se la batteria non ha quel livello di carica .

Utilizzare il cavo USB originale per evitare qualsiasi tipo di problema di connessione, cosa che di solito accade con cavi USB generici.

È necessario abilitare il debug USB che si trova nelle Opzioni sviluppatore. Se non è abilitato, dovresti andare su “Informazioni sul telefono” in Impostazioni e cercare il numero di compilazione, premi lì molte volte fino a quando appare un segno che indica che le opzioni sono sbloccate.

Abilita anche lo sblocco OEM trovato in Opzioni sviluppatore.

Come eseguire il root di Google Pixel e Pixel XL [facile e veloce] 2

Iniziare a eseguire il root di Google Pixel e Pixel XL

Decomprimi i file di root e li incolleremo nella cartella ADB minima e avvieremo velocemente in C> Programmi.

Ora premiamo start e scriviamo CMD , lo inseriamo e si apre una casella nera.

In questo momento è quando dobbiamo spegnere il cellulare. Ma ora lo riaccendiamo solo se teniamo premuto il pulsante di riduzione del volume e quindi il pulsante di accensione per accenderlo, ma in modalità Fastboot, dopo questo lo colleghiamo al computer.

Fondamentalmente devi tornare alla finestra nera e quello che faremo è scrivere ” fastboot boot boot-to-root.img

Avvia il processo di installazione di root sul tuo dispositivo mobile.

Una volta terminato sarai in grado di capire che sei un utente root quando vedi una nuova app SuperSU sul tuo telefonino, ma puoi anche avere qualsiasi tipo di dubbio sul fatto che tu abbia installato Root Checker su di essa, che è un’app che serve solo a Verifica se siamo utenti root. Lo abbiamo già consigliato più volte.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies