Come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi Note 4, Redmi 4 Prime e Redmi 1S?

Mentre è vero che quando pensiamo ai principali produttori di dispositivi mobili Android, i primi che vengono in mente sono quelli che sono stati commercializzati in Spagna per molto tempo, come Samsung, Sony o LG, non possiamo fare a meno di considerare che molti altri Le imprese, molte delle quali cinesi, hanno progressivamente iniziato a prendere piede nel mercato nazionale. In questo caso, volevamo fermarci a Xiaomi, e più precisamente, sul dispositivo Xiaomi Redmi Note 4 .

Infatti, lo Xiaomi Redmi Note 4 è il prossimo dei terminali su cui vogliamo rivedere tutti i dettagli relativi al suo processo di rooting, niente di complicato. La prima cosa da tenere a mente a questo proposito è che Xiaomi Redmi Note 4 può essere rootato senza troppi problemi, anche se per prima cosa avrai bisogno di  un computer con sistema operativo Windows, appositamente progettato per scaricare ed eseguire l’applicazione KingRoot su di esso .

Come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi Note 4, Redmi 4 Prime e Redmi 1S? 1

Root Xiaomi Redmi Note 4

Prima di iniziare la procedura di rooting dello Xiaomi Redmi Note 4 con KingRoot, non volevamo smettere di raccomandare allo stesso modo, in particolare la quantità di batteria disponibile sul dispositivo, che dovrebbe essere almeno il 50% del Total. Dopodiché,  dovresti sapere che il tuo Xiaomi Redmi Note 4 perderà la garanzia non appena esegui il root , quindi devi pesare tutti questi elementi prima di iniziare con il semplice passaggio che ti insegneremo.

Bene, la prossima cosa da tenere a mente quando si tenta di eseguire il root di uno Xiaomi Redmi Note 4 è quindi abilitare Unknown Sources o Unknown Origins. Quello che dovresti fare in questi casi è andare su Impostazioni, Sicurezza, Gestione dispositivi, Origini sconosciute e attivarli. Al termine, sarai in grado di scaricare il programma KingRoot sul tuo dispositivo mobile, da questo link . Quindi devi eseguire l’APK in modo tradizionale, come se fosse qualsiasi altra applicazione.

A questo punto, è necessario fare clic sul pulsante Avvia radice per iniziare il processo di rooting. Quanto segue ha a che fare direttamente con l’attesa della fine di questo processo, cosa che puoi facilmente verificare perché apparirà un segnale verde che indica il successo del passo dopo passo. Dopodiché devi riavviare il tuo dispositivo mobile Android. La prossima cosa sarà trovare applicazioni come Purify e KingUser, che appaiono sul tuo telefonino e confermano anche il successo del rooting in questione .

Altri dettagli che riteniamo debbano essere presi in considerazione in questo tipo di procedura riguardano la necessità o meno di effettuare una copia di backup di tutti i contenuti. Sebbene la realtà sia che quando eseguiamo il root di uno Xiaomi Redmi Note 2, nessuno dei nostri contenuti è a rischio, allo stesso modo dobbiamo sottolineare che un backup non è mai in questo tipo di casi. In questo modo puoi proteggere assolutamente tutti i tuoi contatti, immagini, video e molti altri contenuti .

Sei stato in grado di eseguire il root del tuo Xiaomi Redmi Note 4 con questo passaggio che ti abbiamo appena insegnato?

Scopri come eseguire il root dello Xiaomi Redmi 1S

La Xiaomi redmi 1S è uno dei più potenti telefoni che si possono trovare oggi, tuttavia, non molti riescono ad ottenere il massimo da questo dispositivo a causa delle limitazioni che Android mette davanti, ma per raggiungere questo obiettivo, si deve solo rootear Xiaomi Redmi 1S e qui ti diremo come farlo in modo facile e veloce.

Come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi Note 4, Redmi 4 Prime e Redmi 1S? 2

Requisiti prima del rooting dello Xiaomi Redmi 1S

1.- Prima di eseguire il rooting dello Xiaomi Redmi 1S è necessario assicurarsi che il telefono cellulare abbia almeno il 50% di batteria, per evitare che il cellulare si spenga e causi danni.

2.- È necessario abilitare l’opzione Origini sconosciute , ciò si ottiene nel menu Impostazioni -> Sicurezza .

3.- Installa i driver USB Xiaomi Redmi 1S .

I passaggi per iniziare il rooting dello Xiaomi Redmi 1S

Avendo verificato che soddisfi tutti i requisiti sopra menzionati, possiamo continuare con il tutorial per eseguire il root dello Xiaomi Redmi 1S , per farlo devi solo seguire i seguenti passi:

1.- La prima cosa da fare è scaricare questo strumento per eseguire il root di Xiaomi Redmi 1S sul tuo computer o sul tuo cellulare, come preferisci.

2.- Una volta che l’applicazione è stata scaricata sul cellulare, è necessario spostare il file nella memoria microSD del cellulare con l’aiuto del cavo USB , d’altra parte, se è stato scaricato direttamente sul cellulare, è necessario spostare il file nella memoria microSD .

3.- Ora è necessario individuare l’aggiornamento, il file .zip nella memoria microSD, quindi è necessario selezionare il pacchetto e premere il pulsante Installa per iniziare la procedura di rooting .

4.- Immediatamente il dispositivo Android inizierà a riavviarsi automaticamente.

5.- Una volta riavviato il dispositivo, è necessario abilitare i permessi di root , questo può essere ottenuto scaricando Root Checker dal Google Play Store .

6.- Questo è tutto ciò che ti serve per eseguire il root dello Xiaomi Redmi 1S , puoi controllarlo con la stessa applicazione che hai scaricato nell’ultimo passaggio.

Come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi Note 4, Redmi 4 Prime e Redmi 1S? 3

I passaggi per rimuovere la radice di Xiaomi Redmi 1S

D’altra parte, se si desidera recuperare la garanzia o rimuovere la radice dello Xiaomi Redmi 1S, è necessario seguire questi passaggi:

1.- Per prima cosa devi scaricare questo strumento per rimuovere la radice di Xiaomi Redmi 1S sul tuo dispositivo o computer.

2.- Quindi è necessario ripetere il tutorial dal passaggio 2 al 6.

Come vedrai, il root di Xiaomi Redmi 1S è facile come rimuoverlo, devi solo seguire il tutorial come te lo presentiamo e non avrai problemi.

Come eseguire il root di Xiaomi Redmi 1S senza usare un PC

Diventare un utente root ci offre una buona quantità di vantaggi quando si vuole ottenere il massimo dal nostro dispositivo, quindi in seguito, voglio mostrarti tutto ciò che devi fare per eseguire il root del tuo Xiaomi Redmi 1S senza dover usare un computer nel mezzo, né perdere troppo tempo nel processo, sarà questione di pochi minuti.

Come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi Note 4, Redmi 4 Prime e Redmi 1S? 4

Il processo di rooting dello Xiaomi Redmi 1S è abbastanza semplice da dire la verità e può essere fatto senza la necessità di utilizzare un computer. È così semplice che usando una semplice applicazione saremo in grado di avere accesso alla radice in pochi minuti. Non avremo nemmeno bisogno di un recupero personalizzato.

Per avviare il processo di rooting, devi solo scaricare il file che lascio qui e seguire le istruzioni che vedrai di seguito.

Devi scaricare il file precedente sul tuo cellulare o puoi scaricarlo su un computer se lo desideri e poi passarlo sul tuo smartphone, anche se come vedrai non è affatto necessario.

Dopodiché dovrai avere un’app di esplorazione file come ES File Explorer, ad esempio con la quale sarai in grado di rinominare il file scaricato in formato ZIP da update.zip.

Ora dovrai aprire l’app di aggiornamento che troverai nella cartella del tuo telefono.

Se guardi nell’angolo in alto, sulla destra vedremo alcuni punti, premi su di essi e poi premi dove dice ” Scegli pacchetto di aggiornamento ” nel caso in cui lo possiedi in inglese dirà qualcosa come ” Scegli pacchetto di aggiornamento ” e voilà , seleziona la posizione di “update.zip”.

Come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi Note 4, Redmi 4 Prime e Redmi 1S? 5

Il dispositivo si riavvia automaticamente e cioè quando inizia il processo di lampeggiamento, quindi, qui dovrai aspettare che si completi in modo che in seguito si riavvierà di nuovo.

Ora, in teoria , dovresti avere il cellulare completamente rootato , per essere sicuro che questo sia davvero il caso, dovrai scaricare un’altra app chiamata Root Checker che puoi ottenere proprio qui.

È anche possibile sradicare con lo stesso link che ti lascia sopra, dovresti semplicemente scaricare il file che appare in fondo al link che ti lascio e farlo sul tuo Smartphone il modo di procedere rimane lo stesso.

eseguire il root di Xiaomi Redmi 4 Prime con TWRP Recovery

Hai uno Xiaomi Redmi 4 Prime e vorresti sfruttarlo meglio? Devi sapere che una delle possibilità che hai è quella di eseguire il root del tuo smartphone per configurarlo in modo diverso. In effetti, il rooting è uno dei migliori trucchi che possiamo raccomandare ai nostri lettori che possiedono un dispositivo mobile con sistema operativo Android.

E, naturalmente, in questo articolo quello che intendiamo è insegnarti come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi 4 Prime, considerando che è uno di quei tutorial che un enorme numero di utenti ci ha chiesto. Devi considerare, allo stesso modo, che ti mostreremo come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi 4 Prime con TWRP Recovery , poiché è un programma indispensabile.

Se disponi di questo dispositivo, crediamo che il rooting di uno Xiaomi Redmi 4 Prime sia una delle migliori decisioni che puoi prendere , poiché è il modo più diretto per raggiungere impostazioni altrimenti impossibili. La cosa interessante è che quando eseguiamo il root di uno Xiaomi Redmi 4 Prime, abbiamo la possibilità di allungare le sue migliori prestazioni per diversi mesi più del solito.

Come eseguire il root di uno Xiaomi Redmi Note 4, Redmi 4 Prime e Redmi 1S? 6

Tutorial per il root di Xiaomi Redmi 4 Prime

Una volta effettuato il root del tuo Xiaomi Redmi 4 Prime, vedrai che avrai la possibilità di sfruttare appieno tutte le possibilità operative che questo terminale dell’azienda cinese ha da offrirci. Succede che la potenza dello Xiaomi Redmi 4 Prime, aggiunta a un sistema rooted, è una combinazione davvero interessante se vuoi sfruttare al meglio il tuo dispositivo.

Requisiti per il root Xiaomi Redmi 4 Prime

Prima di iniziare questa procedura, devi sapere che ci sono alcuni problemi da tenere a mente. Innanzitutto, questo tutorial è solo per i dispositivi Xiaomi Redmi 4 Prime, non per altri cellulari. Quindi, è conveniente avere almeno il 50% o il 60% della batteria disponibile, poiché in questo modo si eviterà lo spegnimento del terminale durante la fase.

Inoltre, ti consigliamo sempre di effettuare un backup completo di tutti i tuoi contenuti, in modo da essere sicuro di non perderli. Considerando quanto sopra, è necessario abilitare lo sblocco  OEM  e la modalità debug USB del telefono, collegare il cellulare al PC utilizzando il cavo dati OEM e sbloccare il bootloader del terminale.

Eseguire il root di Xiaomi Redmi 4 Prime passo dopo passo

Eseguiti tutti i passaggi precedenti, ciò che segue riguarda il download e l’installazione dei driver ADB e Fastboot minimi sul computer. Quindi devi scaricare e installare i driver USB Xiaomi e, successivamente, scaricare  TWRP Recovery  e inviarlo con le istruzioni su questo link . Infine, sarà il momento di inviare a SuperSU le informazioni su questo link .

Controlla tutto con il correttore root

Una volta terminati tutti i passaggi che ti abbiamo appena insegnato, tutto ciò che devi fare è inserire questo link , che ti permetterà in un secondo, di avere la possibilità di verificare se hai eseguito correttamente il rooting. In effetti, devi aprire Root Checker dopo averlo installato sul tuo smartphone e, successivamente, eseguire l’azione che ti permetterà di vedere se il rooting è stato corretto.

Xiaomi Redmi 4 Prime Caratteristiche

Se non sei sicuro che il dispositivo che hai tra le mani sia uno Xiaomi Redmi 4 Prime, devi considerare a questo proposito che stiamo parlando di uno smartphone che è riuscito a vendere al meglio questa azienda. Innanzitutto, lo Xiaomi Redmi 4 Prime ha un prezzo molto più basso rispetto ai suoi concorrenti, basato sull’offerta di uno schermo da 5 pollici con risoluzione Full HD.

Altre caratteristiche tecniche dello Xiaomi Redmi 4 Prime hanno a che fare direttamente con un processore Snapdragon 625 appartenente alla fascia media, senza trascurare la sua RAM da 3 GB e una spettacolare batteria da 4.100 mAh che lo trasforma in una delle migliori attrezzature autonomia di questa gamma. Inoltre, lo Xiaomi Redmi 4 Prime ha una fotocamera principale da 13 megapixel.

Alcune altre domande e domande degli utenti molto comuni a questo proposito che siamo stati in grado di trovare sia nei forum che sui social network, hanno a che fare direttamente con quanto segue che ti insegneremo: root Xiaomi Redmi 4 Pro, Root Redmi 4, Root Redmi 4 pro, twrp redmi 4, root xiaomi redmi 4a, root redmi 4a, root xiaomi redmi note 4 o my unlock. Tutte le altre domande che hai in proposito, non dovresti farci domande nei commenti per darti una mano al riguardo.

Sei stato in grado di eseguire il root di uno Xiaomi Redmi 4 Prime con TWRP Recovery con questo passo dopo passo?

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento