Come funzionano i simulatori di ipoteche

Un simulatore di ipoteca è un tipo speciale di strumento di calcolo progettato per calcolare il costo dei pagamenti dei mutui . Include diversi parametri per mostrare facilmente i tassi di interesse, i rimborsi e il capitale di un prestito ipotecario che è richiesto per acquistare una casa.

Come funzionano i simulatori di ipoteche 1

Quando utilizziamo un simulatore di ipoteca possiamo avere un migliore controllo delle nostre spese, sapendo in anticipo quanti soldi dovremo spendere e gestendo ogni situazione per richiedere un prestito presso la banca più conveniente e al momento giusto. Poiché diverse variabili sono quelle che devono essere prese in considerazione, è possibile che un determinato periodo dell’anno o dell’economia sia più accessibile in una banca che in un’altra.

A seconda del tipo di simulatore di ipoteca, troveremo diverse variabili da inserire. Ci sono anche simulatori di mutui progettati dalle banche. Il simulatore di ipoteca BBVA , il simulatore di ipoteca La Caixa e il simulatore di ipoteca Santander, tra gli altri. È importante confrontare i dati in tutti i possibili simulatori, in questo modo avrai un’idea generale delle possibilità che hai prima di ottenere i tuoi mutui.

Variabili nei simulatori ipotecari

A seconda della complessità dello strumento, è possibile trovare un simulatore di ipoteca che include parametri di calcolo come:

  • Importo richiesto (generalmente considerato una percentuale del costo totale delle abitazioni)
  • Durata del prestito (numero di anni in cui restituiremo il prestito)
  • Canone mensile (importo da pagare con gli interessi a partire dalla firma del contratto)
  • Valore della casa (nel corso legale del paese in cui viene effettuata la transazione)
  • Tasso di interesse (specifica del tasso di interesse applicato al prestito)

Simulatore di ipoteca complesso o semplice

Quando proviamo a conoscere maggiori dettagli su un prestito ipotecario utilizziamo strumenti specifici. Tuttavia, esistono simulatori ipotecari più semplici e complessi. La differenza sta nel numero di variabili e calcoli eseguiti da ciascun software.

In un semplice simulatore di ipoteca possiamo apportare modifiche al termine o alla durata del mutuo per visualizzare aumenti o diminuzioni della rata mensile. Quindi possiamo adattare il nostro mutuo ipotecario al reddito che abbiamo nella nostra famiglia. Questi tipi di simulatori tendono a funzionare con un tasso di interesse fisso. D’altra parte, non ci sono molti istituti finanziari che concedono prestiti quando la quota di un’ipoteca supera il 30% del reddito familiare, quindi tienilo a mente quando pianifichi l’ipoteca.

Nel caso di un simulatore ipotecario complesso , troveremo un numero maggiore di dati e variabili da modificare. Questi tipi di simulatori sono più completi, ma a loro volta presentano una maggiore difficoltà perché ci sono parametri che potremmo non conoscere. Possono calcolare il differenziale bancario, presentare grafici con l’evoluzione temporanea degli interessi, includere le spese di firma dei mutui, le tabelle di ammortamento e altro ancora.

Quando inizi a pensare a un mutuo, un simulatore di mutuo può aiutarti a avere un’idea chiara e concisa delle spese che dovremo pagare. Puoi chiedere aiuto a un contabile o un esperto finanziario per ottenere ancora di più dai simulatori.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento