Come liberare RAM e ROM su Android?

Uno dei principali problemi che possiamo riscontrare quando acquistiamo un telefono Android economico o che al momento era di fascia alta ma è già sul mercato da molto tempo, è che potrebbe iniziare a funzionare meno del previsto. Quello che succede è che due dei principali aspetti che incidono sul suo funzionamento potrebbero essere in qualche modo crollati, nel caso della RAM e della capacità di archiviazione interna, nota anche come ROM .

Come liberare la capacità di memoria interna?

Il problema più comune in questi casi ha a che fare con la capacità di archiviazione interna, che collassa o è vicina al collasso, il che significa che non possiamo scaricare applicazioni, tra gli altri inconvenienti. Fortunatamente, ci sono alcune soluzioni di base che non dovremmo trascurare e che ci consentiranno di liberare spazio e liberare un po ‘la ROM .

La prima cosa da fare è quindi andare alle Impostazioni, e lì per vedere nel dispositivo e nella sua memoria, quali sono i file più pesanti che abbiamo installato, eliminando quelli che non utilizziamo , come musica, foto, video e persino applicazioni che occupano molto spazio e raramente ci avvantaggia. Tutti gli elementi eliminati faranno spazio e libereranno la ROM.

Come liberare RAM e ROM su Android? 1

Allo stesso modo, raccomandiamo di svuotare la cache, che sono i piccoli elementi delle app che il sistema salva in modo che non ci impieghi molto a caricarli, ma ovviamente hanno il loro peso. In alcuni terminali Android avanzati, o in altri non così avanzati ma radicati, possiamo persino spostare molti di questi file e applicazioni dalla ROM alla scheda microSD, per liberare spazio .

Nel caso in cui non desideri acquistare una scheda microSD o il tuo dispositivo Android non ne abbia il supporto, puoi anche inviare molti di questi file direttamente alle applicazioni di archiviazione cloud , come Dropbox, OneDrive o Google Drive.

Aumentare la memoria interna su un Android rootato

Bene, se vuoi liberare spazio sul tuo telefono Android in modo rapido e semplice, purché tu abbia il root come abbiamo detto prima, la prima cosa di cui avrai bisogno è un’applicazione che funzioni come un esploratore di file. È vero che nel Google Play Store ne troverai molti, ma ti consigliamo Es File Explorer, che puoi scaricare da questo link senza problemi .

Una volta scaricato il file explorer, che ovviamente può servirci per molte altre cose, il passaggio successivo ha a che fare con il download di un’altra app complementare, in questo caso  Sdcard external 2 Internal, che puoi portare sul cellulare da questo link, anche senza alcun inconveniente .

Con entrambe le applicazioni scaricate, apriremo Es File Explorer e vedrai apparire diverse directory, anche se devi fermarti specificamente all’opzione in alto, che è ciò che dice la scheda SD. In questo modo possiamo inserire la memoria del dispositivo, come un campione generalizzato dello spazio totale e dello spazio disponibile, e vedrai rispettivamente SDCard 0 (memoria interna) e SD card1 (memoria esterna) .

Dopo aver visto le directory precedenti, apriamo l’app Sdcard External 2 Internal e andiamo nell’angolo in alto a destra, dove dice Impostazioni. Cerchiamo Usa per impostazione predefinita e lo attiviamo. Seguendo il percorso vedremo il punto di montaggio interno originale e al suo interno il percorso / mnt / sdcard che dobbiamo modificare da / storage / sdcard1 o il percorso che il file explorer ha identificato in precedenza.

Alla fine di questa procedura, ciò che avrai ottenuto è quello di modificare i percorsi della memoria interna e della memoria esterna, in modo che vedrai che quasi per magia, sei riuscito a fare spazio sul tuo dispositivo mobile. Ovviamente, è necessaria anche una scheda microSD per poter sfruttare questo passaggio passo dopo passo , anche se siamo sicuri di averci già pensato in assenza di spazio di archiviazione.

Come liberare RAM e ROM su Android? 2

Fare spazio su Android

Come tutti sappiamo, il trucco più semplice per quando vogliamo installare un’applicazione sul nostro dispositivo Android e non abbiamo spazio, è quello di rimuovere alcune applicazioni che abbiamo precedentemente installato, ovviamente. Questo è abbastanza semplice, perché non ci resta che andare su Impostazioni, Gestione applicazioni e iniziare a sfogliare l’elenco di tutti loro , fornendo le Opzioni e Disinstalla quelle che usiamo meno.

Un’altra ottima alternativa di cui possiamo trarre vantaggio in questi casi è quella di svuotare la cache del nostro terminale Android per fare spazio, nella misura in cui può accumulare MB con il passare del tempo che non serve assolutamente a nulla. Più è pesante l’applicazione o le applicazioni che abbiamo installato, più peserà anche la cache ed è per questo che consigliamo di pulirla di tanto in tanto da Impostazioni, Gestione applicazioni.

Molte volte, il problema con lo spazio o la capacità di archiviazione dei nostri dispositivi mobili Android non ha nulla a che fare con il numero di applicazioni, ma con file audio e soprattutto video memorizzati. Se di solito invii video di WhatsApp con i tuoi amici, per citare un esempio, dovresti controllare la Galleria di tanto in tanto ed eliminare quelli più pesanti per fare spazio .

E infine, sappiamo che un buon numero di utenti ha dispositivi Android compatibili con schede microSD ma non si è preoccupato di acquistarne uno, quando sono davvero fantastici per fare spazio. In questi casi ti consigliamo ovviamente di acquistare una microSD che massimizzi la capacità del tuo Android , poiché non c’è molta differenza nel prezzo in base alle sue capacità.

Come liberare la RAM?

Il caso della RAM è completamente diverso, perché è la capacità del dispositivo di eseguire una o più applicazioni contemporaneamente, e quindi più RAM, più app potremo avere aperte contemporaneamente. Tuttavia, se non disponiamo di RAM troppo generosa, l’esperienza dell’utente può diventare piuttosto fastidiosa ed è per questo che è conveniente sapere come rilasciarla.

Come liberare RAM e ROM su Android? 3

La prima cosa che dovremmo sapere in questo caso è quali sono le applicazioni che consumano più RAM, qualcosa che possiamo scoprire rapidamente e facilmente da Impostazioni, Applicazioni e scorrere verso sinistra per vedere quelle in esecuzione . Da lì avremo anche opzioni come chiudere le applicazioni, disinstallarle completamente o, naturalmente, rimuoverle per cercare alternative “più leggere” simili.

Ora, se non si desidera eliminare alcuna applicazione, ciò che consigliamo è che ogni volta che si finisce di utilizzarne una, qualunque essa sia, e prima di aprire quella successiva, chiudere la prima , per evitare questi crolli che abbiamo menzionato.

Aumenta la RAM del nostro cellulare

Ora puoi aumentare la RAM del nostro cellulare in un certo modo anche con un’applicazione in un modo molto semplice e la cosa migliore è che è di nuovo gratuito e migliorerà significativamente le prestazioni . L’app in questione si chiama Swapper & Tools, ciò che fa è gestire i file di memoria di scambio, a sua volta ha molte opzioni che la rendono molto interessante come root di un ispettore, a sua volta un calibratore circolare e molte altre caratteristiche che dopo tutto sono abbastanza tecniche.

In breve, questa app viene utilizzata per liberare spazio utilizzato dalle applicazioni in background e in questo modo possiamo aumentare la RAM che abbiamo a disposizione per il nostro uso quotidiano nelle principali app che usiamo di solito, un modo senza dubbio semplice da sfruttare massimo possibile il nostro dispositivo mobile.

Rimuovi quelle app che non usi

Molte volte non ce ne accorgiamo e sul nostro cellulare abbiamo applicazioni che non sono necessarie e che servono solo a occupare spazio. Come avrai notato quando hai acquistato di recente un telefono, funziona a meraviglia, ma col passare del tempo inizia a smettere di funzionare in modo fluido ed è perché installi e installi applicazioni che non utilizzerai sempre. Il fatto è che anche se lo disinstalli, lascia alcune tracce che finiscono per occupare spazio. Ecco perché è consigliabile utilizzare l’app che ti diremo in seguito.

Cerca sempre alternative più leggere

Esistono diverse app che potrebbero essere ritenute essenziali come WhatsApp e Instagram che non hanno un buon rimpiazzo, ma di solito per gli altri se ed è per questo che devi sempre cercare le più leggere. Meno memoria consuma molto meglio, meglio è possibile avere le versioni lite. Senza andare oltre, Facebook ha una versione chiamata Facebook Lite che probabilmente pesa l’1% di ciò che pesa l’app normale.

Chiudi bene le applicazioni dopo averle utilizzate

Questo può essere fastidioso, ma molte volte non abbiamo altra opzione. Ecco perché è meglio andare al gestore dell’applicazione e chiudere l’app da lì, in questo modo libererai la memoria che stavi usando.

Come liberare RAM e ROM su Android? 4

Usa le applicazioni per liberare la RAM

Esistono diverse applicazioni che puoi trovare nel Play Store per liberare RAM su Android. Quello che consiglio è Ccleaner per Android, è il più usato ed è la versione mobile, è uno dei migliori strumenti di pulizia. Ma non è l’unica buona opzione, ci sono diverse app che puoi trovare ed è per questo che ne commenterò altre due che per me sono abbastanza buone.

Smart Booster: questa è un’applicazione nata principalmente con l’idea di liberare la RAM, ma nel tempo sono state aggiunte altre funzioni per renderlo più completo. La cosa buona è che ha anche un gestore di applicazioni come Ccleaner con il quale sarai in grado di vedere quali sono le applicazioni che non usi e quindi eliminarle.

Clean Master: questa app ha dato molto di cui parlare, funziona e con ottimi risultati per ottimizzare il cellulare, con essa puoi ottenere il meglio dal tuo dispositivo senza alcun problema. Uno dei modi in cui lo fa è liberare la RAM, qualcosa di importante.

Esistono molte più applicazioni, ma dal mio punto di vista queste sono le migliori, con loro puoi liberare RAM in Android .

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento