Come vettorializzare un’immagine in Photoshop CS6

Se pensiamo a quali sono i migliori programmi che non possiamo smettere di installare sui nostri computer, non abbiamo dubbi che Photoshop sia uno di questi, considerato all’unanimità come il miglior editor di immagini per PC .

La verità è che sebbene sia un software completo , non possiamo perdere di vista il fatto che la sua curva di apprendimento è abbastanza marcata, e per questo motivo è conveniente che tutti i tutorial che abbiamo a portata di mano ne traggano vantaggio.

Nelle righe seguenti, quindi, proveremo a darti consigli su uno di quelli passo-passo su quali utenti hanno spesso dubbi, quello relativo ad Adobe Photoshop e come vettorializzare un logo in questa applicazione .

Riteniamo che questo tutorial sia uno dei più importanti perché è in grado di offrire un’enorme utilità per coloro che vogliono posizionare meglio i loro marchi, essendo i loghi un elemento veramente importante in questi casi.

Quando vettorizzi il logo, puoi dimenticare quei momenti imbarazzanti in cui perdi un po ‘di qualità dell’immagine aumentandone le dimensioni, quindi non preoccuparti affatto, perché otterrai un risultato finale buono come previsto.

Come abbiamo detto, ciò che sostanzialmente accade è che la vettorializzazione consiste nel trasformare le tue immagini costituite da pixel in immagini costruite con vettori. E la differenza è che i vettori possono essere espansi senza perdere la qualità, cosa che non accade con i pixel .

Bene, se vuoi farlo in Photoshop CS6 , ovvero vettorializzare i tuoi loghi in modo che non perdano qualità quando li espandi , ti consigliamo di continuare a leggere perché ti forniremo le soluzioni a questo proposito.

Come vettorializzare un'immagine in Photoshop CS6 1

Vectorize il logo in Photoshop CS6

Bene, se vuoi salvare te stesso il processo di riprogettazione della stessa immagine in un’altra dimensione , tutto ciò che devi fare è seguire i passaggi che ti daremo, poiché in questo modo sarai completamente protetto:

  • Scegli prima l’immagine che vuoi vettorializzare
  • Dopo aver visualizzato in anteprima i risultati, puoi definire meglio un’idea di lavoro, quindi ti consigliamo di iniziare da lì
  • Dopodiché duplica il layer, per lavorare sulla copia, nel caso qualcosa vada storto. Questo consiglio può essere preso in considerazione per tutti i tuoi progetti Photoshop e non solo per questo
  • Dopo aver fatto quanto sopra e già sulla copia, devi andare a Filtro, Sfocatura, Sfocatura gaussiana
  • A seconda della qualità dell’immagine in questione devi sfocare più o meno, cercando un punto intermedio
  • Quando hai finito con il passaggio precedente e sempre sul livello sfocato, devi passare alla modalità Fusion dell’immagine
  • All’interno di questo ti dividerai
  • Una volta fatto ciò, devi creare un livello di riempimento o regolazione con la funzione Soglia
  • È possibile aggiungere rumore se si desidera evidenziare alcuni dei dettagli dell’immagine. Comunque non ti preoccupare troppo, perché il rumore che aggiungiamo allo sfondo lo rimuoveremo. L’importante è che i dettagli dell’immagine siano contrassegnati
  • Successivamente, devi fare una copia dei passaggi creati, in questo modo: Ctrl + Alt + Maiusc + E in Windows o Cmd + Alt + Maiusc + E in Mac OS X
  • Alla fine dei passaggi precedenti, dobbiamo selezionare Selezione, Gamma colori
  • Nell’immagine di anteprima fai clic e noterai quasi automaticamente una modifica
  • Devi modificare la tolleranza e posizionarla tra 9 e 20. Tuttavia, assicurati che la maggior parte dei pixel sia coperta nell’immagine
  • Quando sei completamente sicuro, fai clic su Invest e quindi Accetta le modifiche
  • In quel momento cercheremo lo strumento Lazo e fare clic con il tasto destro sull’immagine facendo clic su Crea percorso di lavoro
  • Selezioniamo una tolleranza di 2 pixel e voilà
  • Per salvare, andiamo su Modifica, Definisci modulo personalizzato

Con questo trucco appena menzionato otterrai i risultati che stavi cercando nella vettorializzazione delle immagini in Photoshop , quindi riteniamo che in molti casi sia un tutorial molto utile.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento