È male sbloccare il Bootloader sui telefoni Xiaomi?

Ti sei mai chiesto se sbloccare il bootloader sui telefoni Xiaomi è male? Devi sapere quindi che a molti utenti sono state fatte le stesse query e ciò che accade è che a volte troviamo articoli che indicano che questa procedura non è consigliata. La verità in questi casi è che oggi parleremo di tutti i dettagli che rendono il processo di sblocco del bootloader in Xiaomi , in modo da conoscere tutti i dettagli  che dovresti prendere in considerazione in questi casi.

La prima cosa che ti chiederai in questi casi, è perché qualcuno sarebbe interessato a sbloccare il bootloader sui telefoni Xiaomi e la prima cosa che dobbiamo dire quando eseguiamo questo passaggio passo dopo passo, otterremo alcuni benefici che altrimenti sarebbero impossibili. Avrai la possibilità di cambiare la ROM, cambiare il  kernel , applicare l’  overclock, tra molte altre azioni importanti. Pertanto, se vuoi sapere qualche dettaglio in più, devi continuare a leggere.

La verità è che, dato che un numero enorme di utenti Xiaomi ha scommesso direttamente su questo tipo di procedure, c’erano molti che scommettevano direttamente per cercare informazioni sul web per poter eseguire questi passaggi passo dopo passo anche sui loro dispositivi. E non solo, ma Xiaomi ha iniziato a vendere tutti gli smartphone con il bootloader bloccato. Ma qui ti mostreremo alcuni dei motivi per cui ti consigliamo di non eseguire questa procedura .

È male sbloccare il Bootloader sui telefoni Xiaomi? 1

Sbloccare il bootloader Xiaomi è male: la ragione per non farlo

Bene, abbiamo detto quindi che sbloccare il bootloader in Xiaomi è una delle migliori alternative che possiamo considerare in questi tempi. Non solo, ma ci offre un’enorme quantità di opzioni che non potremmo mai godere comunque. Il problema è che, per sbloccare il bootloader, il telefono deve essere rootato. Effettuando il rooting del terminale, perderemo la garanzia , oltre ad altri vantaggi.

Ad esempio, quando parliamo della ROM del dispositivo, in termini di interfaccia, dobbiamo sottolineare che sebbene i terminali Xiaomi fossero molto criticati a questo proposito, negli ultimi tempi sono avanzati in modo straordinario, ed è per questo che crediamo che no Dovrebbero essere troppo criticati. D’altra parte, devi sapere che abbiamo la possibilità di cercare un launcher, in modo da cambiare un po ‘l’aspetto del software del dispositivo , senza che sia necessario in ogni caso sbloccare il bootloader.

E poi, ci sono altri motivi per cui ti consigliamo di non sbloccare il bootloader. In questo caso particolare, relativo alla sicurezza del dispositivo. La verità è che quando questo terminale ha il bootloader bloccato, ci spostiamo in un dispositivo completamente sicuro in caso di furto o smarrimento. Nel caso in cui sblocchi il bootloader, scoprirai che se perdi il terminale o viene rubato, molte delle tue informazioni saranno in balia degli altri .

Hai sbloccato il bootloader sui telefoni Xiaomi? Come è stata la tua esperienza?

Guida tutorial per sbloccare Xiaomi Bootloader

Il bello dei dispositivi Xiaomi è che ci offrono una buona quantità di funzionalità da considerare a un prezzo molto conveniente . Poiché tutti i dispositivi mobili dovrebbero essere sostanzialmente (Apple Ups) Il problema è che con questa azienda possiamo acquisire dispositivi estremamente economici e anche abbastanza potenti. È anche molto semplice essere in grado di sperimentarli come utente root e installare ROM personalizzate tra le altre cose.

È male sbloccare il Bootloader sui telefoni Xiaomi? 2

Il problema è che per motivi di sicurezza tutti i dispositivi Xiaomi lanciati dal 2015 (alla fine di quell’anno) hanno un bootloader bloccato . Né è troppo complicato per sbloccarlo, ma è qualcos’altro che dobbiamo fare per diventare evidentemente utenti root. In questo tutorial ti mostreremo come fare per sbloccare detto bootloader e, infine, essere un utente root.

Sblocca il bootloader Xiaomi

Tieni presente che il bootloader è qualcosa che viene eseguito prima dell’avvio del sistema operativo, è fondamentalmente un gestore di avvio e fino a quando lo abbiamo bloccato Xiaomi mantiene evidentemente la garanzia sui suoi dispositivi mobili. L’argomento è che quando lo sblocciamo, è comune che la garanzia venga annullata direttamente.

Il meglio di tutti ed è il modo in cui altri marchi come Sony sono che ti danno strumenti per sbloccare il bootloader , ovviamente avvertendo di tutte le cose negative che può avere, PUOI avere, leggere bene lì. Fortunatamente è facile sbloccarlo.

Devi avere un account Mi, sarebbe un account Xiaomi. Lo fai dal tuo dispositivo mobile.

Quindi devi andare al sito Web della richiesta di sblocco del bootloader sulla pagina Xiaomi ufficiale e premere dove dice ” Sblocca ora “.

Questo avverrà quando eseguiremo l’accesso con l’account precedentemente creato.

In teoria, dovresti ricevere un messaggio di testo, un SMS che dice che il tuo bootloader può essere sbloccato sul tuo smartphone.

È male sbloccare il Bootloader sui telefoni Xiaomi? 3

Una volta con l’SMS, andiamo al sito Web precedente ma questa volta scaricheremo My Unlock, apriremo il file MiFlashUnlock.exe sul computer.

Spegni il dispositivo mobile, riaccendilo tenendo premuto il tasto di accensione + volume basso per alcuni secondi e ora collega il cellulare al computer, se possibile utilizza il cavo USB originale per evitare qualsiasi tipo di errore.

Una volta connesso, dovresti semplicemente premere dove dice Unlock Now e aspetteremo che finisca il processo in questione. E come vedrai in questo modo avresti sbloccato il bootloader.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento