Le migliori catene ubriache di WhatsApp

Chiunque può subire l’ ubriachezza e sicuramente ma sicuramente hai un amico che subisce l’ubriachezza più frequentemente di quanto sarebbe raccomandato , motivo sufficiente per dedicarci un po ‘di scherzo. In effetti, puoi farlo utilizzando un’applicazione che oggi tutti hanno installato sui loro telefoni, come ovviamente è il caso di WhatsApp.

In questo articolo ti mostreremo alcune delle migliori catene ubriache per WhatsApp, tra cui preghiere ubriache e battute ubriache , che sicuramente faranno sorridere te e il tuo gruppo di amici. Grazie a queste battute ubriache ti divertirai, quindi la cosa migliore che puoi fare è inviarle a tutti i gruppi di WhatsApp di cui fai parte in questo momento.

Le migliori catene ubriache di WhatsApp 1

Scherzi ubriachi

C’erano due ubriachi in un bar e uno chiede all’altro:
– Ehi amico, alla moda, perché ti piace bere?
E le altre risposte:
– Pos per vedermi più bello, bello e bello.
Il primo ubriaco chiede di nuovo:
– E perché dice che sembra più bello, bello e bello?
– Pos, perché quando arrivo a casa mia mia moglie mi dice “molto bella, molto bella”.

Un bambino chiede a suo padre molto interessato.
– Papà, come fai a sapere che una persona è ubriaca?
– Bene, figlio mio, vedi quei due uomini che vengono in giro? Se fossi ubriaco ne vedrei quattro!
– Papà, se ne arriva solo uno!

Questi sono due che erano super ubriachi in un bar che stavano per chiudere:
– Ehi, perché non andiamo a casa mia per continuare la follia?
– No, meglio per il mio, che è vicino.
– Vediamo, vediamo quale è più vicino.
Arrivano all’angolo, si fermano e dicono:
– Siamo qui, questa è casa mia.
– Non può essere, è anche il mio.
– Chiameremo. In questo modo sapremo chi è.
Bussano alla porta, il proprietario esce e dice:
– Molto bello, padre e figlio ubriachi!

Un ubriaco va in moto e si scontra con un segnale stradale. Quindi arriva il poliziotto e chiede:
– Signore, non hai visto la freccia?
L’ubriaco risponde:
– Nemmeno l’indiano che me lo ha lanciato.

Un ubriaco entra nella sua casa tutto imbrattato di rossetto dappertutto ha fatto un casino e la donna chiede:
– Ma cosa ti è successo?
E l’ubriaco risponde:
– Non mi crederai, ho combattuto con un pagliaccio!

Catena di preghiera per ubriachi

Il divino
santo venerdì, amato venerdì, si
prende cura del mio intestino crasso
e magro.

Proteggi il mio pancreas anche
se bevo quello che bevo
oltre alla
mia ultima scoreggia stasera .

Il mio fegato affido
alla tua santa mano
e ciò che bevo
urino senza danno.

Permette alla
mia visione di non appannarsi
e che quando cammino
non cado in pista.

Che quando paghi il conto ti prendi molto
cura dei miei soldi
perché ho degli amici
che non danno nemmeno il cameriere.

Fammi vedere
la luce il giorno dopo,
ma non essere
gettato nell’angolo.

Sbarazzarsi di
diarrea e vomito di emicrania,
togliere l’acidità
e seccare la bocca.

Dammi il potere
di parlare con una ragazza, ti
chiedo solo di non essere un appuntamento.

Lasciami concentrare il
mio percorso e percorso
perché poi non ricordo
dove urino.

Venerdì santo
ti invoco al mio fianco
per raggiungere
la scoreggia di sabato.

Così sia.

Fonte: umorismo assurdo / verrai

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento