Microcomputer Cosa sono, a cosa servono e quali sono i loro usi nell’informatica?

Hai mai usato i microcomputer? Sai cosa sono? In cosa differiscono dai nostri personal computer desktop?

Dobbiamo molto a questa macchina, nata negli anni ’70, nel mezzo della rivoluzione computazionale , perché è la base di ciò che oggi tutti abbiamo nella nostra casa .

Vedremo nel dettaglio cos’è un microcomputer, dove è nato, quale è stata la sua storia fino ad oggi e come appare e differisce dagli altri computer.

Cosa sono i microcomputer per computer? definizione

Basato sulla definizione che il concetto stesso può darci, un microcomputer è un computer che utilizza un microprocessore per fungere da unità centrale di elaborazione – ciò che diventa il processore per tutta la vita della nostra giovane vita.

Indipendentemente dal fatto di sapere che cos’è questo elemento, devi solo prestare nuovamente attenzione al concetto stesso per sapere che il prefisso micro- si riferisce a qualcosa di piccola dimensione. Sebbene attualmente lo utilizziamo per fare riferimento a piccoli elementi, la verità è che quando il termine ” microprocessore ” è stato coniato, i processori convenzionali erano molto più grandi di quelli che usiamo ora, quindi un micro uno potrebbe benissimo essere come il palmo di la mano

In ogni caso, il microcomputer è l’apparecchiatura informatica progettata per funzionare con un microprocessore .

Questo ci porta, ovviamente, a vedere una riduzione del resto degli elementi che compongono la macchina e, con essa, delle dimensioni complessive della macchina. Ciò è apprezzato anche dal circuito integrato, un elemento che attendeva da anni da utilizzare.

Microcomputer Cosa sono, a cosa servono e quali sono i loro usi nell'informatica? 1

Pertanto, possiamo chiamare il nostro microcomputer personale o desktop, anche se sembra strano, perché, dopo tutto, è di piccole dimensioni rispetto ai dispositivi di elaborazione esistenti quando è stato introdotto il termine e, in effetti, lavoro con È noto come microprocessore.

Consigliato per te:Estensione .XLS Cosa sono e come aprire questo tipo di file?

Tuttavia, i microcomputer non sono solo sinonimo di personal computer. Il concetto stesso indica molto chiaramente che l’importanza risiede nell’uso, come diciamo, di un microprocessore, in modo che anche quelle macchine informatiche che lo includono siano considerate micro .

Altrimenti, il dispositivo potrebbe essere diverso in termini di struttura, integrazione di elementi e altri, ciò che conta, come diciamo, è che è fatto per funzionare con una micro CPU.

fonte

Questi dispositivi compaiono quando i microprocessori sono sviluppati al punto da essere compatibili con parti più piccole . Questo è, come abbiamo detto, quando si studia per soddisfare la crescente domanda di computer più piccoli che potrebbero essere utilizzati in contesti diversi rispetto al momento e che, inoltre, erano anche meno costosi, diventando accessibili a una porzione più ampia della popolazione.

Questa macchina ha sostituito i minicomputer in molti aspetti perché , in assenza di altre apparecchiature, sono stati utilizzati per scopi diversi, anche se non erano i più adatti o anche se il mini era troppo per esso, perché, semplicemente, non c’erano altri prodotti più correlati.

Il primo microcomputer è stato visto nel 1972 , dal Giappone. Questa era la SMP80 / 08 . Due anni dopo troviamo la sua versione migliorata. Nessuno di loro è andato in vendita.

Nel frattempo, in Francia , Micral N era stato lanciato nel 1973, essendo il primo a rilasciare il brevetto includendo il termine microcomputer , ma in francese (“microordinatore”), riferendosi ad esso come “prima macchina statale solido con un microprocessore ». Questo è stato progettato per far parte di applicazioni scientifiche e processi tecnici .

Alvan era un altro team francese progettato per automatizzare alcuni processi di lavoro d’ufficio , avvicinandosi agli attuali personal computer.

storia

Microcomputer Cosa sono, a cosa servono e quali sono i loro usi nell'informatica? 2

La storia dei microcomputer non è lontana da quella di altri computer e corrisponde allo sviluppo, diretto o indiretto, delle apparecchiature appena discusse.

Consigliato per te:Correggi l’errore: nessun dispositivo di uscita audio installato su Windows 10, 7 e 8

Fino al 1976 , quella che è conosciuta come la prima generazione di microcomputer è venduta allo scopo di ingegnerizzare il controllo dell’interfaccia, il controllo dei terminali e le macchine industriali . Le principali società sono Texas Instruments, Digital Equipment Corporation o l’attuale Toshiba, ora nota come Sord Computer Corporation.

“AGGIORNATO ✅ Vuoi sapere quali sono le funzioni e le caratteristiche di questo tipo di microcomputer? ⭐ ENTRA QUI ⭐ e scopri i tipi ✅ FACILE e VELOCE ✅”

La seconda generazione è data dall’introduzione del computer di casa nel 1977 , queste macchine sono ancora più piccole e il loro sviluppo è destinato a essere più facilmente utilizzabile dall’utente a piedi. Questo viene fatto usando il linguaggio BASIC e la possibilità di collegare questi monitor o televisori.

Un traguardo importante che ha reso queste macchine uno strumento per le imprese è stata la creazione del foglio di calcolo nel 1979 . Quando IBM lancia il PC IBM, il concetto di personal computer inizia a fondersi con il concetto di microcomputer.

Degna di nota è anche l’introduzione dell’elaborazione a 32 bit su questi computer, data a metà degli anni 80. La sua importanza risiede nel fatto che ciò ha permesso di eseguire i sistemi operativi multiutente , avvicinandosi un po ‘al concetto di minicomputer, che, ricorda , è più potente.

Nel 2012 viene lanciato Raspberry Pi , un elemento che, nonostante sia considerato una “scheda computer” per essere, in sostanza, una scheda computerizzata , senza nient’altro, è ancora un microcomputer, perché la verità è che Include un microprocessore.

Microcomputer Cosa sono, a cosa servono e quali sono i loro usi nell'informatica? 3

A cosa servono e quali sono gli usi dei microcomputer?

La riduzione della loro capacità di elaborazione – all’epoca – fece sì che queste macchine fossero utilizzate per uso domestico e d’ufficio, e, in alcuni casi, per il processo di insegnamento-apprendimento . La caratteristica essenziale era che, sia per la loro capacità che per le loro dimensioni, venivano utilizzati da un singolo utente .

In altre parole, hanno funzionato come la soddisfazione della domanda dell’utente domestico che non poteva accedere, in alcun modo – né aveva senso – a minicomputer, mainframe o altri computer di dimensioni ancora maggiori.

Consigliato per te:Come aderire ai gruppi di WhatsApp Messenger? Guida passo passo

Ciò significa che il suo utilizzo è stato dato sia per intrattenere con cataloghi di prodotti multimediali o giochi sia per gestire la casa , ad esempio, tenere account, archiviare informazioni, ecc.

Tuttavia, la sua evoluzione ha significato che, sebbene i suoi usi di base siano gli stessi (intrattenimento, istruzione e gestione domestica), le opzioni si sono notevolmente diversificate , potendo godere di attività che contano per centinaia. Questo perché sono disponibili sempre più applicazioni, ma anche perché la capacità di elaborazione e la velocità dei processori è infinitamente maggiore .

Pertanto, possiamo dire che rimangono gli stessi usi per i quali questi computer sono stati progettati ma estesi.

Quali sono le differenze tra un microcomputer e un minicomputer?

Come abbiamo visto nei punti precedenti, le differenze di capacità tra i due tipi di computer sono state ridotte nel tempo fino a quando non erano già diffuse o inesistenti, poiché la verità è che entrambi i termini sono praticamente obsoleti perché Un personal computer può svolgere le funzioni di entrambi i computer.

Tuttavia, abbiamo che il mini (o server medio) è più grande, con un’elaborazione molto veloce e , ciò che li differenzia in particolare, che consente la connessione di più utenti con computer diversi. Cioè, sarebbe una specie di server.

Il micro , nel frattempo, quando nessuno come concetto, era monoutente, oltre che più piccolo . Naturalmente, oggi, se ti piacciono le specifiche corrispondenti, puoi anche lavorare come server.

Questo è, al momento, il minicomputer che fungeva da server limitato e il micro era una sorta di predecessore del personal computer .

Attualmente, sebbene le loro specifiche non siano del tutto uguali, abbiamo una sorta di elenco crescente in cui il microcomputer sarebbe più modesto in tutti gli aspetti, seguito dal minicomputer , dalla workstation, dal mainframe e già, in seguito, lasceremo a team giganti come macro e supercomputer. Pertanto, abbiamo semplicemente un passo più alto dell’altro .

In caso di domande, lasciarle nei commenti, ti risponderemo al più presto e sarà sicuramente di grande aiuto per più membri della community. Grazie!

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento