Perché non dovremmo credere a ciò che leggiamo su WhatsApp

Facebook, Google e Twitter, insieme, hanno raggiunto oltre 2 miliardi di persone in tutto il mondo , circa un terzo della popolazione mondiale totale riceve informazioni da queste tre piattaforme. In effetti, le possibilità che leggiamo tutti i tipi di notizie su una di esse sono molto alte e la possibilità che anche queste informazioni siano fuorvianti.

E anche se non potremmo considerare che questi social network, nemmeno WhatsApp , siano una minaccia diretta per l’ordine mondiale, la verità è che in tutti i casi si parla di piattaforme che difficilmente possono essere controllate. Molti degli ultimi attacchi terroristici erano stati organizzati utilizzando diversi social network , e questo non è un dettaglio minore in questi tempi.

Perché non dovremmo credere a ciò che leggiamo su WhatsApp 1

Bugie nei social network

Di recente, Facebook ha ammesso ufficialmente che circa 125 milioni di utenti sono stati esposti a informazioni politiche che credevano fossero prodotte da residenti negli Stati Uniti e che erano state effettivamente sviluppate da un’agenzia russa con sede a San Pietroburgo. Gran parte di questa notizia aveva lo scopo di propagare il razzismo contro neri, immigrati e musulmani.

Nello stesso periodo, i manager di Twitter hanno confermato che circa 3.000 account russi erano stati messi a dura prova e oltre 36.000 bot anche da quel paese, che ha lanciato oltre 1,5 milioni di tweet nella campagna presidenziale degli Stati Uniti. Google ha nascosto di nascosto circa 5.000 annunci allo stesso indirizzo. E tutti lo hanno notato troppo tardi.

Senza perdere di vista tutto il resto, su YouTube sono stati trovati fino a un migliaio di video prodotti dai russi, contenenti fino a 43 ore di riproduzione di messaggi contro le minoranze che abbiamo menzionato sopra . E sebbene tutte le aziende insistano sul fatto che la situazione è controllata in generale, non possiamo perdere di vista il fatto che il pericolo è sempre latente.

D’altra parte, siamo lungi dal voler dire che solo la Russia ha queste pratiche contro gli Stati Uniti, ma ci sono anche situazioni note in cui la propaganda americana ha cercato di influenzare, in molti casi con bugie, l’opinione pubblica di Cittadini russi Cioè, gli utenti sono nel mezzo di una sorta di strategia di guerra ideologica tra i due giganti .

Proprio per tutti i motivi che abbiamo spiegato sopra, è che raccomandiamo ai nostri lettori di non creare in nessun caso quelle notizie che arrivano loro su WhatsApp , Facebook, Twitter e, a volte, persino su Google. Tutte queste notizie devono essere confermate come vere prima di crederci e puoi usare quelle stesse piattaforme per confermarne la verità.

Altre ricerche e domande molto comuni dei lettori su questo tipo di argomenti hanno a che fare con: falsi cristiani evangelici, falsi pastori della bibbia, frasi bibliche per falsi cristiani, frasi per falsi cristiani, 35 falsi pastori, attuali profeti falsi cristiani , falsi insegnanti cristiani o frasi per falsi religiosi. Se hai altre domande a riguardo, assicurati di chiederci di aiutarti in questo senso.

Di solito ti fidi delle informazioni che leggi su WhatsApp o sui social network?

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento