Programmazione informatica: che cos’è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base?

La programmazione è una delle più ampie branche dell’informatica , facendo una buona manipolazione dei loro linguaggi possiamo creare qualsiasi software o pagina web. Questi sono presenti ovunque su Internet, nonché in tutti i programmi che eseguiamo.

Se sei nuovo in questo mondo di programmazione, questo post ti aiuterà molto , dove ti mostreremo i concetti di base ma più importanti prima di iniziare a capire qualsiasi codice di programma.

Nell’ultima sezione ti mostreremo quali sono i programmi più utilizzati, al fine di programmare qualsiasi software da zero. Anche se non tutti hanno le stesse funzioni, a seconda di cosa vuoi fare. Ti serviranno moltissimo.

Cos’è la programmazione informatica e a cosa serve questa tecnologia?

La programmazione ha molte utility , ma il suo obiettivo principale è quello di creare software, che possono essere eseguiti sul computer o tramite alcuni programmi.

Per fare una programmazione, è necessario stabilire una serie di regole , insieme a piccoli comandi, istruzioni ed espressioni che a prima vista tendono ad assumere somiglianza con un linguaggio naturale limitato.

In altre parole , possiamo dire che una programmazione è composta da regole, parametri, norme, simboli e parole chiave che vengono utilizzate per formare un programma. Tali programmi sono creati allo scopo di uso umano , risolvendo un problema.

Essere il linguaggio programmatico responsabile del corretto funzionamento dei programmi . Questo crea una guida, in modo che il computer possa rispondere positivamente al software e seguire i passaggi, senza che collassi. Questi passaggi e ordini sono noti come algoritmi, la cui funzione è guidare il sistema del lettore su cosa fare.

Possiamo comprendere da quanto precede che il linguaggio di programmazione è l’intermediario diretto, tra il computer e l’utente (noi), essendo una comunicazione reciproca, risolvendo tutti i problemi sollevati con l’uso delle funzioni.

Le funzioni sono quelle che traducono le informazioni che il programma ha sul computer per eseguire le attività proposte.

Tipi di programmazione

Ecco alcuni tipi comuni di programmazione:

  • Programmazione sequenziale: è noto come tale, perché sono quei programmi che formano e creano progetti con linee guida che vanno in sequenza (uno dopo l’altro), nonché Cobol, Basic, ecc.
  • Programmazione strutturata : questo è il tipo di programmazione progettata dai moduli. Ognuno di questi, ha il compito di eseguire un compito speciale, quando viene richiesta un’azione da eseguire, viene chiamato il modulo incaricato di eseguirlo, come Turbo Pascal, Ada, Modula.
  • Programmazione orientata agli oggetti: utilizzata da quei linguaggi implementati per l’esecuzione di un codice di programma per ciascun oggetto all’interno della programmazione.
  • Logica o programmazione in linguaggio naturale : è conosciuta in questo modo, poiché l’utente può impartire ordini con un linguaggio naturale (esempio Prolog) affinché la macchina possa eseguirlo, progettato con interfacce per renderlo possibile.
  • Programmazione dell’intelligenza artificiale: questo è un programma così complesso che puoi avvicinarti all’intelligenza umana, in grado di sviluppare qualsiasi conoscenza. Questo tipo di linguaggio è ciò che ha sostituito alcuni programmi che richiedono l’esecuzione manuale.

Consigliato per te:Come scaricare tutte le tue foto e i tuoi video da Google Foto? Guida passo passo

Elenco dei concetti più importanti che dovresti conoscere sulla scienza della programmazione

Per programmare abbiamo bisogno di gestire molti concetti, ciò che è noto come linguaggio scientifico.

Oggi spiegheremo alcuni dei termini più importanti durante la programmazione:

Linguaggio di programmazione

Programmazione informatica: che cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base? 1

Il linguaggio di programmazione è il sistema di simboli e regole che viene utilizzato per creare software per il funzionamento di uno o più computer e può risolvere la necessità o i problemi posti in modo efficace.

Queste lingue sono in realtà una riga di istruzioni che determinano le operazioni di input / output, calcolo, manipolazione del testo, logica / confronto e memorizzazione / recupero.

Il linguaggio di comunicazione può essere classificato in:

  • Machine Language: è un tipo di linguaggio orientato alle istruzioni direttamente assimilate dal computer, in cui non è necessario stabilire una traduzione in modo che la CPU possa capirlo e far funzionare il programma . Queste istruzioni sono espresse con dimensioni della memoria inferiori al bit.
  • Linguaggio di basso livello: noto anche come assemblatore, è il linguaggio scritto in codici alfabetici noti come mnemonici, utilizzato nelle operazioni e nelle direzioni simboliche.
  • Linguaggio di alto livello : è un linguaggio molto simile al linguaggio naturale (umano ), è quello che detta direttamente le istruzioni al computer. Essendo questo, scritto principalmente in inglese, che facilita la scrittura e la comprensione di ciò che accade nel programma.

algoritmi

Programmazione informatica: che cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base? 2

Quando parliamo di algoritmo, intendiamo un insieme di numeri , questo nome deriva dal latino della parola araba alkhowarizmi (essendo questo il nome di un matematico e astronomo).

L’algoritmo ci mostra una serie di procedure che devono essere eseguite per guidare le azioni nell’ordine specifico. In altre parole, è responsabile dell’esecuzione delle azioni di un programma ordinato da un operatore o utente.

Possiamo avere un algoritmo di vita, ad esempio:

  • Alzati dal letto.
  • Togliti i vestiti.
  • Facendo la doccia.
  • Vestirsi.
  • Fare colazione

Lo stesso accade in un computer, essendo questo l’attore principale degli ordini , che deve essere adempiuto in un determinato momento. I programmi sono un insieme di algoritmi già sviluppati e pronti per essere utilizzati dal computer .

Programma sorgente

È una nozione che viene utilizzata come sinonimo di codice sorgente , ovvero è quella che funziona con algoritmi per impartire istruzioni a un computer da eseguire . Si tratta di linee di testi scritti con un linguaggio di programmazione in grado di impartire tutte le istruzioni di una determinata base.

Consigliato per te:Come inviare una posizione falsa da WhatsApp per non mostrare dove sono su iPhone e Android? Guida passo passo

In un programma sorgente, o un software è quello che dettaglia la totalità delle funzioni che devono essere eseguite, e un programmatore è quello che sviluppa queste istruzioni. Entrambi camminano rispettando i linguaggi di programmazione scelti .

Va notato che sebbene il programma sorgente inizi le istruzioni, non è quello interpretato dall’hardware, questi sono precedentemente tradotti in una lingua diversa. La traduzione viene eseguita da interpreti , assemblatori e compilatori, che oltre a tradurre, convertono anche il programma sorgente in un codice binario .

I linguaggi di programmazione sono piuttosto limitati , ma il modo in cui è strutturato è piuttosto diverso, perché variano a seconda del programmatore . Questi prendono l’identità di chi l’ha creata.

Programma oggetto

Prende il nome da quel programma che è in linguaggio macchina , dove viene automaticamente eseguito da esso. Essere il risultato della traduzione di un programma sorgente, rendendolo una lingua abbastanza comprensibile per la macchina.

Ha una programmazione orientata agli oggetti (OOPS). È la tecnica di programmazione utilizzata per quegli oggetti sotto forma di elementi costitutivi indispensabili, molti ritengono che questo tipo di programmazione sia il più vicino al ragionamento umano, emergendo come un’ottima soluzione alla programmazione di software di grandi dimensioni.

falegname

Questo è il termine dato al tipo di programma per computer in grado di tradurre un file sorgente scritto in un linguaggio programmatico in un file oggetto. Questo viene eseguito direttamente da un microprocessore che garantisce tutte le risorse in modo che tu possa fare il tuo lavoro.

In altre parole, questo programma è responsabile del disassemblaggio completo di un file e del suo assemblaggio di nuovo , ma sostituendo ciascuno dei codici mnemonici che compaiono nel corrispondente codice operativo in un sistema binario. Questo viene fatto rispetto alla piattaforma che è stata scelta come destinazione con i parametri determinati.

Tipi di assemblatori

Gli assemblatori sono divisi in due tipi:

  • Assemblatori di base: denominati in questo modo perché sono di basso livello e consistono solo nell’offrire nomi simbolici a istruzioni, parametri o altre cose come le modalità.
  • Assemblatori modulari a 32 bit: si tratta di assemblatori di alto livello, che servono come risposta all’architettura del processore a 32 bit. Sebbene abbia le stesse competenze della precedente, la sua compatibilità è molto maggiore e può essere utilizzata in strutture di programmazione piuttosto complesse.

compilatore

I compilatori sono un tipo di traduttore, utilizzato per trasformare un programma (completo) da un linguaggio di programmazione a un altro , noto come codice sorgente. Sebbene normalmente la lingua di destinazione sia il codice macchina, può tradurlo in un codice intermedio o bytecode. Al momento puoi anche trasformarlo in un testo necessario.

A differenza di altri traduttori o interpreti, i compilatori possono raccogliere diversi elementi o frammenti nella stessa unità , formandone una libreria e quindi essere riutilizzati. A causa di questi processi, è noto come compilazione.

Consigliato per te:Quali sono le migliori applicazioni per scaricare musica MP3 gratuita per iPhone e iPad? Elenco [anno]

I compilatori sono strutturati con varie serie o fasi, che variano in base alla loro complessità. Principalmente possono essere raggruppati in due:

  • Analisi del programma sorgente.
  • Sintesi del programma oggetto.

L’analisi è responsabile della verifica della correttezza del programma di origine , a seconda della lingua e della definizione che ha di ciascuno dei termini. Questo processo include analisi lessicale, analisi sintattica e analisi semantica.

Nel secondo gruppo, noto come sintesi, tutti i linguaggi sono citati oggetti formati da una o più combinazioni di fasi di generazione del codice, anch’esse formate da una funzione che consente l’ottimizzazione del codice.

pseudocodice

È il linguaggio della descrizione algoritmica, essendo un livello elevato, informale informale del principio operativo dei programmi per computer o di qualche altro algoritmo.

Gli pseudocodici utilizzano convenzioni strutturali diverse , progettate per la lettura umana, mentre gli altri codici sono interpretati dalla macchina , per questo motivo gli pseudocodici sono indipendenti da qualsiasi altro linguaggio di comunicazione.

“AGGIORNATO ✅ Vuoi conoscere concetti più importanti nella programmazione del computer? ⭐ ENTRA QUI ⭐ e scopri cosa sono ✅ FACILE e VELOCE ✅”

Per lo più pseudocodici omettono dettagli che considerano trascurabili e inutili per la comprensione umana dell’algoritmo, i codici specifici del sistema possono essere variabili. Questo linguaggio è completato da qualsiasi luogo , assumendo una descrizione naturale, usando numeri matematici in modo compatto.

Uno pseudocodice è molto più facile da comprendere rispetto a un linguaggio di programmazione convenzionale, perché è una descrizione efficiente, mantenendo un ambiente completamente indipendente dai principi fondamentali di un algoritmo.

Diagrammi di flusso

I diagrammi di flusso hanno usi diversi a seconda del loro approccio . Nella programmazione, questi rappresentano uno schema delle fasi che un programma deve avere o deve seguire, in cui rappresentano gli algoritmi in un modo più semplice rispetto agli pseudocodici.

Questo è un metodo che ci aiuta a formare l’operazione completa e la creazione di una struttura di programma, senza dover essere di fronte a un computer. Ma questo non è il tuo unico vantaggio, possiamo anche capire rapidamente cosa vuoi trasmettere, perché esprime un messaggio chiaro e preciso.

La maggior parte dei programmatori utilizza questo metodo prima dei programmi, grazie al suo potenziale modo di strutturare. Ha un livello di grafica meno arido rispetto allo pseudocodice.

codifica

Programmazione informatica: che cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base? 3

La codifica è una fase che viene eseguita al termine della programmazione del software. In questa fase alcuni algoritmi vengono tradotti in un linguaggio di programmazione specifico. Questi sono precedentemente definiti prima della conversione.

Quando un algoritmo deve essere codificato, dobbiamo prima conoscere il tipo di linguaggio in cui stiamo per tradurre. L’algoritmo del programma è responsabile della determinazione della sua logica, indipendentemente dal linguaggio di programmazione in cui è scritto.

Nella programmazione, il linguaggio di programmazione, i suoi assemblatori e gli ordini che devono seguire sono importanti, ma il tipo di simbolo utilizzato o l’estensione del linguaggio è noto come codifica e nell’area di programmazione può variare notevolmente a seconda di ciò che si desidera. programma.

Consigliato per te:Come recuperare messaggi di testo o SMS cancellati sul tuo telefono Android o iPhone? Guida passo passo

Progettazione del software

È il processo globale che viene eseguito durante la programmazione, in cui vengono specificati gli obiettivi da raggiungere e le loro funzioni. Possiamo dire che la progettazione del software è responsabile della concettualizzazione, dell’inquadramento, dell’implementazione, della messa in funzione e, infine, della modifica di sistemi complessi o attività che soddisfano i parametri determinati. Utilizzato principalmente nell’area dell’ingegneria del software.

Il lavoro di base che un programmatore deve fare è la progettazione del software in cui sono specificati, i colori, le dimensioni e altri … in modo che il programma possa essere apprezzato dalle persone. Include diversi componenti di basso e alto livello, per conformare l’architettura.

Elenco dei principali software da programmare che dovresti conoscere

Se sei interessato alla programmazione, dovrai valutare i diversi
rogrammi che puoi utilizzare per farlo.

Successivamente, ti mostreremo un piccolo elenco di programmi che ti aiuteranno a programmare:

Zend.com

Programmazione informatica: che cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base? 4

ZendEstudio è un programma che guida la tecnologia del server PHP, finalizzato allo sviluppo di applicazioni web . Questo programma funge da editor di testo e fornisce una linea di aiuto che ci consente di creare e gestire tutti i progetti fino alla cancellazione del codice.

(Activestate.com) IDE di Komodo

Programmazione informatica: che cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base? 5

Komodo è un software di programmazione utilizzato per lo sviluppo di nuove tecnologie, attraverso diverse lingue. Questa applicazione si concentra maggiormente sullo stato di avanzamento delle applicazioni online e dei siti Web, ma se specifichiamo e approfondiamo scopriremo che può essere utilizzata per diversi tipi di programmazione.

PSPad.com

Programmazione informatica: che cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base? 6

PSPad Code Editor è un editor che ci consente di lavorare con diversi progetti o documenti contemporaneamente. Permettendoci di progettare attraverso i loro modelli creati in diversi linguaggi di programmazione, come PHP, HTML, Pascal, ecc.

All’interno dell’applicazione ci sono funzioni come l’editor esadecimale, CSS TopStyle Lite, il controllo ortografico e altri, che sono molto utili durante la codifica.

Arachnoid.com/Arachnophilia

Programmazione informatica: che cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base? 7

È uno dei più semplici editor di HTML, CSS, JavaScript, Java, ASP, Perl … È uno strumento molto utile per quei nuovi programmatori , con una barra di caratteri, moduli, cornici, grafica, link, stili, tabelle.

Ha anche un eccellente visualizzatore di pagine interno, che ci consente di selezionare fino a sei browser. Ci permette di creare macro, scorciatoie da programma. E poiché è un programma molto esplicito, ci dà alcuni dizionari di codice in modo che possiamo capirli.

Editplus.com

Programmazione informatica: che cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi concetti di base? 8

Infine, lasciamo uno degli editori più utilizzati dai nuovi professionisti della programmazione, più di tutti coloro che programmano siti Web. Questo prezioso strumento ha diverse funzioni che facilitano il lavoro.

Tra le sue funzioni più rilevanti possono essere nominati colori esadecimali, etichette e completamento automatico, che ci fanno risparmiare molto tempo quando scriviamo programmi lunghi.

In caso di domande, lasciarle nei commenti, ti risponderemo al più presto e sarà sicuramente di grande aiuto per più membri della community. Grazie!

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento