Quali sono tutte le pagine segrete interne di Google Chrome e come utilizzarle per migliorare il browser? Elenco 2019

Sebbene utilizziamo Google Chrome come browser preferito da molti anni , non conosciamo ancora completamente le sue funzionalità . Ma per ovviare a questo, qui commenteremo alcune altre cose che dovresti sapere su questo browser.

Ti mostreremo tutti quei dettagli e le funzioni nascoste che non conosci su Google Chrome , da quello che sono, come funzionano e le loro differenze. L’uso corretto di questi può permetterci di migliorare notevolmente il nostro browser.

Se sei il più curioso, leggi prima attentamente cosa lasciamo qui, in modo da non correre il rischio di danneggiare Chrome , il che sicuramente accade, te ne pentirai.

Quali sono le pagine nascoste del browser Google Chrome e a cosa servono?

Le pagine nascoste sono quelle che ci consentono di configurare il browser . Possiamo trovarli all’interno dello stesso browser, semplicemente digitando nella barra degli indirizzi “Chrome: // Chrome-urls /” (senza virgolette) e ci mostrerà un elenco di oltre 70 URL in cui possiamo accedere a uno di essi per attivare o disabilitare le funzioni, come i dati del browser, gli strumenti di debug e altro ancora.

Quali sono tutte le pagine segrete interne di Google Chrome e come utilizzarle per migliorare il browser? Elenco 2019 2

Esistono altri modi più interessanti, come scrivere nella barra degli indirizzi “: // plugins / ” e ci verranno mostrati 4 plugin speciali per browser e l’opzione per disattivarli, i plugin di cui stiamo parlando sono: Flash, Native Client, Visualizzatore PDF e Widevine Content Decryption Module.

Pagine nascoste e funzioni sperimentali Sono la stessa cosa? differenze

Le funzioni sperimentali possono essere confuse con pagine nascoste, ma in realtà sono diverse . Potremmo dire che le funzioni sperimentali sono quelle pagine che ci consentono di accedere a diverse opzioni o funzioni che sono state testate per il browser, ma che non sono nemmeno state portate alla sua versione beta.

Consigliato per te:Come creare un account su Reddit per utilizzare il più grande forum Internet? Guida passo passo

“AGGIORNATO ✅ Devi sapere quali sono le pagine nascoste del browser Chrome per migliorare il browser? ⭐ ENTRA QUI ⭐ e scopri come farlo do FACILE e VELOCE ✅”

Per accedere alle funzioni interne scriviamo nella barra degli indirizzi “Chrome: // flags /” , e da ciò avremo accesso a tutti gli esperimenti di Google per Chrome , in altre parole; Siamo in grado di accedere e attivare tutte le nuove funzioni nascoste per Chrome.

Sebbene quando lo attiveremo in precedenza ci avvisa della pagina che la nostra sicurezza e privacy potrebbero essere compromesse, rendere instabile il nostro browser o perdere direttamente i dati salvati.

Correlato:  Come entrare in una live su tiktok

Quali sono tutte le pagine segrete interne di Google Chrome e come utilizzarle per migliorare il browser? Elenco 2019 3

differenze

Capendo già quali sono le funzioni sperimentali, possiamo vedere le loro differenze. Anche se non li hai ancora notati, ti mostreremo un piccolo riassunto delle loro differenze:

  • Le funzioni sperimentali sono nuove funzioni che possono essere installate nel browser. Una differenza rispetto alle pagine nascoste, poiché sono funzioni che sono già in Chrome .
  • Gli esperimenti attivati ​​possono sottoporre il nostro browser a diversi rischi per la privacy. A differenza delle pagine nascoste da quando sono state precedentemente installate nel browser , queste non ci espongono ad alcun rischio.
  • Le modifiche apportate da pagine nascoste possono essere reversibili, mentre molte delle modifiche apportate da funzioni sperimentali potrebbero non esserlo .

Elenco di tutte le pagine nascoste di Google Chrome e le loro funzionalità

Ora che sai perfettamente quali sono le pagine nascoste di Chrome e a cosa servono, è tempo che tu sappia ognuna di esse sotto:

  • chrome: // accessibility – Questa funzione ci mostra informazioni sull’accessibilità di ciascuna delle schede aperte e se la funzione è attiva a livello globale.
  • chrome: // appcache-internals – Questa funzione ci mostra informazioni sulle pagine appcached e sullo spazio che occupano.
  • chrome: // apps / – Da questo possiamo vedere un elenco di tutte le applicazioni installate.
  • chrome: // blob-internals / – Con questa funzione possiamo ottenere informazioni su oggetti binari di grandi dimensioni (BLOB).
  • chrome: // bookmarks– Questo indirizzo ci dà l’opportunità di gestire i bookmark
  • chrome: // cache – Attraverso questo vediamo tutte le cache che esistono nel nostro browser.
  • chrome: // chrome / – Lì vedremo tutte le informazioni da Google
  • chrome: // chrome-urls – Con esso possiamo vedere l’elenco degli URL segreti di Chrome.
  • chrome: // components / – Ci mostra un elenco di componenti che Chrome ha e ci consente di aggiornarli.
  • chrome: // conflitti / – Con questo indirizzo possiamo vedere tutti i moduli caricati nel browser dal processo principale e include anche tutti i moduli registrati.
  • chrome: // crash / – Questo indirizzo ci mostra un rapporto con le specifiche ai dettagli delle pagine che chiudono il browser.
  • chrome: // credits – Questo indirizzo ci mostra i soliti crediti di un’applicazione.
  • chrome: // device-log / – Attraverso questo indirizzo vedremo i record del dispositivo.
  • chrome: // devices /: mostra un elenco di tutti i dispositivi come le stampanti collegate a Google Chrome
  • chrome: // discards / – Possiamo vedere un elenco di schede scartate durante la sessione, queste schede vengono scartate quando la RAM non è sufficiente.
  • chrome: // dns – Quando il prefetching è attivo, possiamo inserire questo indirizzo nella barra e ci mostrerà tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno.
  • chrome: // download – Con questo indirizzo possiamo vedere tutta la cronologia dei download che abbiamo creato con il browser.
  • chrome: // extensions – Mostra tutte le estensioni che abbiamo installato.
  • chrome: // flags – Possiamo vedere sperimentali e tutti i tipi di funzioni che possono essere attivate o disattivate da questa pagina. Ci consente di accedere alle funzioni sperimentali disabilitate per impostazione predefinita.
  • chrome: // flash : ci fornisce informazioni dettagliate sui plugin Flash integrati in Chrome.
  • chrome: // gcm-internals / – Possiamo vedere informazioni su Google Cloud Messaging.
  • chrome: // gpu – Possiamo vedere tutte le informazioni relative alla scheda grafica, come l’accelerazione hardware.
  • chrome: // help / – Apri la pagina Informazioni di Google Chrome. Ecco la versione e la possibilità di aggiornare.
  • chrome: // histogramsIstogrammi del browser.
  • chrome: // history – Il gestore della cronologia di Chrome si apre dove possiamo vedere tutte le pagine web che abbiamo visitato e se vogliamo eliminarlo.
  • chrome: // indexeddb-internals / – Vediamo le informazioni IndexedDB per il profilo utente.
  • chrome: // inspect – Ci dà la possibilità di ispezionare elementi, pagine o estensioni.
  • chrome: // invalidations / – Vediamo informazioni sulle invalidations.
  • chrome: // local-state / – Ci mostra un elenco di funzioni e se sono attivate o meno nell’installazione locale.
  • chrome: // media-internals – Vediamo tutti gli elementi multimediali che abbiamo riprodotto.
  • chrome: // nacl – Ci mostra informazioni sui plug-in NaCl (Native Client) di Chrome
  • chrome: // net-internals – Fornisce informazioni di rete dettagliate tra cui connessioni SPDY o ricerche DNS.
  • chrome: // errore di rete / – Mostra gli errori di rete.
  • chrome: // network-errors / – Mostra gli errori di rete.
  • chrome: // newtab – Apre una nuova scheda.
  • chrome: // omnibox – Vediamo tutto sulla funzione Omnibox e sulla possibilità di modificare alcuni parametri della barra di navigazione.
  • chrome: // password-manager-internals / – Vediamo i record del gestore password integrato nel browser.
  • chrome: // plugins – Ci fornisce un elenco di tutti i plug-in e il loro stato.
  • chrome: // policy – Qui vediamo tutti i criteri attivati ​​nel browser come Avviso di protezione password.
  • chrome: // predictors : ci fornisce un elenco di termini per il completamento automatico basato sull’attività passata.
  • chrome: // print – Pagina da stampare.
  • chrome: // profiler – Informazioni sul tracciamento del profilo.
  • chrome: // quota-internals : vengono visualizzate informazioni sulla quantità di spazio disponibile per Google Chrome e il profilo attivo.
  • chrome: // serviceworker-internals / – Possiamo vedere tutti i Service Workers registrati dal browser.
  • chrome: // settings – Si apre la pagina delle impostazioni .
  • chrome: // signin-internals – Ulteriori informazioni e statistiche.
  • chrome: // suggerimenti / – Suggerimenti.
  • chrome: // supervised-user-internals / – Vediamo un elenco di utenti attivi e la possibilità di testare i filtri per URL.
  • chrome: // sync-internals – Sono dettate informazioni dettagliate sulla funzione di sincronizzazione.
  • chrome: // system / – Vediamo tutto sul sistema con i dati di diagnostica del sistema.
  • chrome: // terms – Troviamo le condizioni del servizio Google Chrome.
  • chrome: // thumbnails / – Mostriamo le anteprime archiviate per le pagine Web più visitate.
  • chrome: // tracing – Quando si attiva l’opzione Record, il browser inizierà a raccogliere tutti i dati delle attività che abbiamo svolto.
  • chrome: // translate-internals / – Informazioni sulla funzione di traduzione integrata nel browser.
  • chrome; // usb-internals – Vediamo la possibilità di testare dispositivi USB collegati.
  • chrome: // user-actions / – Ci viene mostrato un elenco di azioni eseguite dall’utente, come le schede di chiusura.
  • chrome: // version – Qui troviamo informazioni sulla versione di Chrome, il sistema operativo, JavaScript, Flash, le righe di comando, ecc.
  • chrome: // view-http-cache – Pagine memorizzate nella cache.
  • chrome: // webrtc-internals / – Crea un dump PeerConnection.
  • chrome: // webrtc-logs / – I registri WebRTC acquisiti.
Correlato:  Come rimuovere un account google

Consigliato per te:Protocollo SMTP per un semplice trasferimento di posta: cos’è, come funziona e come utilizzarlo correttamente?

Questi non sono tutto ciò che esiste, possiamo anche trovarne altri, che Google non collega direttamente in quanto possono bloccare il browser o chiuderlo. Ad eccezione di chiudi o riavvia, gli altri sono per gli sviluppatori per testare diversi stati del browser.

Successivamente gli URL di Chrome:

  • chrome: // badcastcrash
  • chrome: // crash
  • chrome: // crashdump
  • chrome: // kill
  • chrome: // hang
  • cromo: // shorthang
  • cromo: // gpuclean
  • chrome: // gpucrash
  • cromo: // gpuhang
  • cromo: // memoria esaurita
  • chrome: // ppapiflashcrash
  • cromo: // ppapiflashhang
  • chrome: // quit /
  • chrome: // restart /

In caso di domande, lasciarle nei commenti, ti risponderemo al più presto e sarà sicuramente di grande aiuto per più membri della community. Grazie!

Lascia un commento