VRoot: come eseguire il root di un Android originale o cinese

Se hai un dispositivo Android di origine cinese generica, non importa se si tratta di uno smartphone o di un tablet, allora probabilmente saprai che a questo punto dovrai ottenere le autorizzazioni Super User per poterne usufruire . Ciò ha a che fare con il fatto che molti di questi terminali cinesi con Android provengono senza il certificato digitale di Google, quindi dovremo eseguirne il root, ad esempio per installare Google Play Store.

Ora, è solo allora che dobbiamo affrontare la domanda da un milione di dollari, in particolare: ” quale strumento, programma o applicazione ci vuole per eseguire il root del mio terminale in modo rapido e semplice? “. Bene, non dovresti preoccuparti perché ci sono molte opzioni e soluzioni che possiamo considerare, anche se scegliamo di rimanere con VRoot, un programma che possiamo scaricare sul nostro computer, per eseguire il root del dispositivo, con supporto per quasi tutti gli Android tramite USB.

VRoot: come eseguire il root di un Android originale o cinese 1

Come usare VRoot?

Bene, la prima cosa da considerare è che l’utilizzo di VRoot è davvero semplice, anzi molto più semplice di quanto possiamo immaginare, perché è una procedura disponibile anche per i principianti. Non abbiamo bisogno di conoscenze di programmazione, ma solo per inserire i file e seguire i passaggi seguenti :

  • VRoot_1.8.5_Setup.rar (se il tuo computer lo rileva come antivirus, ignoralo e vai avanti perché è un file di totale fiducia)
  • Decomprimi e installa VRoot sul computer
  • Installiamo i driver universali  UniversalAdbDriverSetup6.msi
  • Al termine dell’installazione, eseguiamo il programma e attendiamo che i file vengano scaricati su Internet
  • Al termine del passaggio precedente, aggiorniamo il programma se il sistema ci informa dell’esistenza di una nuova versione
  • Con l’ultima versione del programma, dobbiamo fare clic sulla casella rossa all’interno della quale possiamo vedere una serie di lettere cinesi
  • Mettiamo il cellulare o il tablet in modalità debug USB, per il quale dobbiamo andare su Impostazioni, Opzioni sviluppatore, Debug USB
  • Colleghiamo il dispositivo Android al computer e aspettiamo che venga rilevato, prima dal PC e poi dal programma, che accadrà solo se i driver sono installati correttamente
  • Premi l’opzione ROOT e spera che il programma faccia il suo meglio
  • Apparirà un messaggio, il che significa che il dispositivo è stato rootato con successo e premeremo la casella contrassegnata in rosso per finire
  • Il dispositivo dovrebbe riavviarsi automaticamente e quando iniziamo entriamo nel cassetto delle applicazioni, dove dovremmo trovare un SuperSu cinese blu, il che significa che siamo già utenti root e che possiamo usare tutte le applicazioni che richiedono questo tipo di autorizzazione nessun problema
  • Eseguiamo e caricheremo il SuperSu cinese. Se viene visualizzata una nuova casella, accetteremo di fare clic sul pulsante a sinistra

VRoot: come eseguire il root di un Android originale o cinese 2

Infine, se vuoi verificare se il root ha avuto davvero successo, puoi scaricare l’applicazione Root Checker dal Google Play Store  , vai all’opzione Verifica accesso root e se appare il messaggio “Congratulazioni! Questo dispositivo ha accesso root! ”, È perché l’abbiamo raggiunto senza ulteriori problemi .

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento