WhatsApp è davvero sicuro come ci dicono?

I sistemi di messaggistica istantanea come WhatsApp hanno lasciato in eredità solo pochi anni fa la nostra vita e in brevissimo tempo sono riusciti a rivoluzionare il modo in cui comunichiamo , al punto che la maggior parte degli utenti di smartphone preferisce utilizzare le applicazioni di messaggistica istantanea per comunicare prima delle chiamate . Alla fine, le telefonate sono state praticamente relegate in casi di emergenza.

Critiche di WhatsApp per la sua mancanza di sicurezza

WhatsApp è stato a lungo criticato per la mancanza di sicurezza non applicando alcun tipo di crittografia nei messaggi e nei file inviati, il che ha esposto le nostre conversazioni all’interferenza di chiunque abbia sufficienti competenze informatiche.

Gli sviluppatori di WhatsApp non hanno voluto essere lasciati indietro e hanno deciso di fare ciò che hanno fatto alcuni dei loro concorrenti come Telegram , crittografare i messaggi.

WhatsApp è davvero sicuro come ci dicono? 1

Crittografia end-to-end

Alcune settimane fa siamo rimasti tutti sorpresi quando abbiamo visto il messaggio “le chiamate e i messaggi inviati a questa chat sono ora protetti con la crittografia end-to-end”.

All’inizio non avevamo molta idea di cosa fosse, ma oggi il concetto è diventato chiaro per noi. La cifratura a fine significa che il messaggio viaggia criptato da un telefono ad un altro, in modo che è visibile solo alle parti coinvolte nella conversazione .

WhatsApp ci assicura che non c’è modo per terzi di accedere alle nostre conversazioni e che include sia hacker che FBI o CIA. In effetti, negli Stati Uniti alcuni senatori hanno accusato l’applicazione di un blocco che impedisce alle forze di sicurezza di svolgere efficacemente il proprio lavoro.

Ma è davvero tutto così sicuro? Ci sono molte persone che pensano di non esserlo, e per difendere che le nostre conversazioni non siano sicure come crediamo, forniscono i seguenti argomenti. 

Archiviazione dei metadati

I server WhatsApp salvano i metadati delle nostre chiamate e dei nostri messaggi. Si presume che non possano essere letti, ma il fatto che siano memorizzati e archiviati ci fa sospettare che sia possibile accedervi nel tempo o che almeno determinati schemi di comunicazione possano essere stabiliti osservando quale numero di telefono riguardano un altro. Ciò che, sebbene indirettamente, sta fornendo informazioni sulle nostre comunicazioni. 

WhatsApp è di Facebook

WhatsApp è davvero sicuro come ci dicono? 2

Facebook ha acquisito WhatsApp qualche tempo fa e per alcuni questo è un motivo più che sufficiente per dubitare che la nostra privacy sia davvero rispettata ed è come sappiamo che Facebook non è noto proprio per proteggere la privacy dei suoi utenti.

Il social network guadagna attraverso le entrate pubblicitarie e per i marchi pubblicizzare Facebook vende i nostri dati, consentendo alle aziende di realizzare una pubblicità più segmentata più economica ed efficace.

Per te, cosa pensi, WhatsApp è sicuro e protegge i nostri dati tanto quanto vuole farci credere?

Se WhatsApp non funziona, potresti voler installare e scaricare WhatsApp Plus per Android .

Categorie WhatsApp
 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento