Windows 7 vs Windows 10: vale la pena aggiornarlo?

Quando Microsoft ha annunciato il lancio ufficiale della versione più recente del suo sistema operativo per computer, Windows 10, è stato riferito che sarebbe stato gratuito durante il primo anno, fino al prossimo 29 luglio . Bene, la data inizia ad avvicinarsi, ed è per questo che molti degli utenti che hanno ancora computer Windows 7, vogliono sapere se vale la pena fare l’aggiornamento.

Quello che succede è che, come sappiamo, all’epoca c’erano molti utenti di Windows 7 che si rifiutavano di aggiornare a Windows 8 per diversi motivi , considerando che il primo stava ancora ricevendo aggiornamenti e così via. Tuttavia, è passato troppo tempo da quando c’è Windows 7 e poiché Microsoft alla fine ci costringerà a raggiungere Windows 10, il salto a Windows 8 è stato escluso per molti.

Tuttavia, se sei uno di quelli che al momento non erano soddisfatti di Windows 8.1, devi sapere che Windows 7 smetterà gradualmente di ricevere supporto da Microsoft , quindi devi iniziare a pensare di lasciarlo indietro. Cioè, sebbene abbia anni di supporto esteso secondo le sue informazioni ufficiali, non possiamo perdere di vista il fatto che ci sono sempre più motivi per passare a Windows 10, quindi analizziamoli.

Windows 7 vs Windows 10: vale la pena aggiornarlo? 1

Perché passare da Windows 7 a Windows 10?

È gratis

Sì, probabilmente nessun fan o professionista noterà la mancanza di un sistema operativo al momento dell’aggiornamento, ma se sei un utente medio, che non cambia troppo una versione o un’altra di Windows, apprezzerai sicuramente questo dettaglio. A questo proposito, come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, devi sapere che fino al 29 luglio sarà completamente gratuito se hai già Windows 7 ufficiale .

Requisiti uguali a Windows 8.1

Molti utenti all’epoca credevano che non valesse la pena aggiornare a Windows 8 perché i loro dispositivi non potevano più supportare il prossimo aggiornamento del sistema operativo dell’azienda Redmond, e quindi li avrebbero cambiati direttamente. Tuttavia, se consideriamo che Microsoft ha segnalato che i requisiti di Windows 10 sono gli stessi di Windows 8.1 , sicuramente molti saranno interessati all’aggiornamento.

Vuoi dettagli più concreti? Devi sapere quindi che per goderti Windows 10 sul tuo computer, avrai bisogno di  16 GB di spazio su disco rigido e 1 GB di RAM per la versione a 32 bit e 20 GB di spazio su disco e 2 GB di RAM per 64 bit . Chiaramente, chiariamo che se hai più di 2 GB di RAM, avrai un processore a 64 bit.

L’assistente Cortana

Per molti, l’arrivo di elementi precedentemente sconosciuti nell’aggiornamento a Windows 10 è uno dei motivi principali per il trasferimento a questa versione del sistema operativo Microsoft. L’assistente personale dell’azienda Redmond, Cortana, sopra la mano di Windows 10 in modo che possiamo inviare tutti i tipi di indicazioni al nostro computer. e inoltre, il suo aspetto visivo è davvero favoloso.

Windows 7 vs Windows 10: vale la pena aggiornarlo? 2

Windows 7 inizia a essere obsoleto

Naturalmente, uno dei motivi per cui un aggiornamento è quasi sempre consigliato è che ha a che fare direttamente con quanto sarà lasciato il sistema operativo che si suppone debba essere lasciato. Dicevamo che  Windows 7 sta ora entrando nel suo ciclo di supporto esteso , quindi quando vogliamo ricordare, non avrà più aggiornamenti di sicurezza.

Naturalmente, è comprensibile che molti utenti si sentano a proprio agio con Windows 7, ma la realtà indica che abbiamo sempre più probabilità di essere infettati da un computer con una versione precedente del sistema operativo. Per molti, Windows 10 ha i migliori elementi di Windows 7 e Windows 8 , quindi il passaggio non sarà così scioccante come quando apparve quel primo Windows 8, che non aveva né il pulsante di avvio né il menu di avvio.

Windows 10 è realizzato molto bene

Per il resto, quando parliamo di quanto sia interessante aggiornarlo a Windows 10, dobbiamo dire che Microsoft ha davvero fatto un lavoro come non lo sapevamo prima , un risultato molto migliore rispetto alle versioni precedenti del suo sistema operativo. Sempre relativizzandoci sui momenti in cui ognuno di essi viene lanciato, siamo convinti che questa volta siamo in presenza dei migliori Windows che abbiamo visto finora, e quindi soprattutto, raccomandiamo l’aggiornamento a Windows 10.

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento