WSAPPX Che cos’è, a cosa serve e come funziona e come evitare un consumo eccessivo di disco e CPU del PC? Guida passo passo

In generale, la maggior parte degli utenti di Windows è passata all’ultima versione per avere tutte le utilità che offre, ovvero Windows 10 . Tuttavia, molti di loro potrebbero notare che dopo aver iniziato a utilizzare questa versione, il carico della CPU è molto più elevato e, pertanto, è possibile dimostrare un impatto estremamente negativo sul funzionamento complessivo del sistema . Ciò è dovuto all’elenco dei processi eseguiti nel task manager e anche perché, di solito, queste procedure utilizzano molte risorse della CPU e del disco rigido del computer .

Bene, se apri questo task manager di questo sistema operativo (valido per W.8 e 10) e fai clic sul link per vedere ulteriori dettagli, vedrai un processo identificato come “WSAPPX” che fa parte dello stesso sistema operativo e causa un uso della CPU con un aumento fino al 30% che, sebbene si possa notare che diminuisce, sale davvero quasi immediatamente e allo stesso tempo . Pertanto, uno degli elementi che causa la lentezza del sistema, dato che esegue vari thread che scorrono sotto di esso e tutti, allo stesso tempo, consumano più risorse dell’attrezzatura , anche se solo uno è attivo.

Ecco perché, da questo post, vogliamo informarti in dettaglio, qual è il processo WSAPPX sul tuo computer Microsoft e, inoltre, diversi passaggi e raccomandazioni che puoi utilizzare per evitare un consumo eccessivo di disco e CPU nella squadra . Con ciò, è possibile ottenere prestazioni di sistema ottimali senza influire in alcun modo sui componenti di cui sopra.

Cosa sono le telecamere IP ea cosa servono e quanti tipi esistono?

WSAPPX Che cos'è, a cosa serve e come funziona e come evitare un consumo eccessivo di disco e CPU del PC? Guida passo passo 1

Sono dispositivi che funzionano come un team di sicurezza. Creato per visualizzare un video tramite Internet o una rete locale . Sono comunemente chiamati “telecamere di sicurezza”. Per poter creare una rete di visualizzatori IP, dobbiamo solo avere un Swicth o un router e interconnetterli, come se fosse un insieme di computer che condividono la stessa rete.

Esistono due tipi , quelli che dispongono di una connessione Ethernet, che utilizza una porta Rj45 per connettersi con altri dispositivi e wireless con connessione Wi-Fi , che hanno un’antenna integrata al loro interno per collegarsi attraverso una rete Wi-Fi . Questi ultimi non sono raccomandati a causa di diversi fattori.

Tra questi possiamo nominare che il segnale Wi-Fi può essere bloccato usando un jammer, un dispositivo in grado di bloccare i segnali. Un altro fattore negativo è che le connessioni Wi-Fi possono essere intercettate e persino hackerate.

Consigliato per te:Come ripristinare iPhone 8 e ripristinare le impostazioni di fabbrica del telefono? Guida passo passo

Ma queste telecamere possono avere un uso pratico, ad esempio: all’aperto dove una connessione via cavo non è praticabile o molto scomoda e sono necessari un router Wi-Fi e un alimentatore per creare una rete di sorveglianza wireless.

Passaggi per connettere e configurare correttamente una telecamera di sorveglianza IP Wi-Fi

Sempre la prima volta è difficile, quindi è necessario essere molto pazienti e seguire le istruzioni alla lettera per ottenere una connessione e una configurazione di questa periferica correttamente. Funzioneranno come metodo di sicurezza e come guardia, quindi è necessario svolgere un lavoro adeguato per questo.

WSAPPX Che cos'è, a cosa serve e come funziona e come evitare un consumo eccessivo di disco e CPU del PC? Guida passo passo 2

Decidi una posizione corretta

La prima e fondamentale cosa è scegliere una posizione corretta della telecamera, al fine di evitare punti ciechi durante l’esecuzione della sorveglianza. Oltre a conoscere la massima rotazione o il raggio di copertura visiva. Per sapere quanti potrebbero essere necessari per l’installazione in un settore e risparmiare sui costi senza ridurre il controllo dell’area.

Connetti via cavo o Wi-Fi

La decisione di collegare le telecamere tramite Wi-Fi o cavo di rete è molto importante. Dal momento che ciò può influenzare i costi, nonché la stessa sicurezza della rete. Pertanto, a seconda della posizione delle telecamere IP, si consiglia di variare la tecnologia con cui si intende effettuare la connessione.

Ad esempio, se lo si inserisce in un luogo importante come una porta sul retro, un caveau o una sala, è necessario stabilire una connessione via cavo, poiché questa connessione riduce significativamente il pericolo che utenti indesiderati accedano alla rete che li controlla.

Nel caso in cui lo metterai all’esterno del tuo negozio, o poiché mostra ai tuoi clienti che sono registrati, è preferibile effettuare una connessione tramite Wi-Fi, per ridurre il disagio che i cavi possono generare sia visivamente, negli spazi o rispetto alla spesa di denaro che può causare.

Identificare l’indirizzo IP della videocamera

Quando si acquista uno di essi, portano un indirizzo IP logico per impostazione predefinita, è possibile ottenerlo nel manuale ad esempio: 192.68.x.xx. Ma, nel caso in cui non riesca a individuarlo, dovresti cercarlo nella confezione del prodotto (il più comune).

Puoi anche utilizzare un’applicazione sul tuo smartphone chiamata “Fing”, puoi scansionare tutti i dispositivi collegati a una rete e in questo modo sarai in grado di trovare l’IP. Lo strumento è disponibile per iOS e Android.

Consigliato per te:Come attivare AntiVirus Eset nod32 semplice e veloce? Guida passo passo

WSAPPX Che cos'è, a cosa serve e come funziona e come evitare un consumo eccessivo di disco e CPU del PC? Guida passo passo 3

Per rilevare l’IP della telecamera dal computer è possibile utilizzare i seguenti programmi:

  • IPCamera.exe per Windows
  • Per Mac: EquipmentSearchTool.pkg

Il programma mostrerà l’indirizzo temporaneamente assegnato dal router e facendo clic su di esso, può aprire il browser per visualizzare la schermata di configurazione.

Nel caso in cui ciò non accada, devi solo inserire l’IP nel tuo browser, puoi usarne uno, ma preferibilmente utilizzare Internet a 32 bit. Ricorda che la prima volta che configurerai la videocamera è Wi-Fi o analogica, deve essere collegata direttamente al router o, in caso contrario, al PC tramite il cavo.

Configurare la telecamera IP tramite browser o computer

Una volta inserito l’indirizzo IP, ti verrà chiesto di identificarti come utente, devi definire una password. Comunemente la prima volta dovrai solo determinare un’identificazione generica, che puoi trovare sull’etichetta che porta o nel manuale. Se questo non è il caso nella maggior parte dei casi, l’utente è “admin” e nel codice non si deve inserire nulla, ovvero è necessario lasciare vuoto lo spazio.

A volte dopo l’accesso, la videocamera richiederà la creazione di un nuovo nome utente e password per motivi di sicurezza, ricordarsi di conservarli in un luogo sicuro per le occasioni future.

Come abbiamo detto prima, questi hanno un indirizzo IP che viene automaticamente assegnato dal router, questo si chiama (funzione DHCP); Va notato che può cambiare ogni volta che è stato riavviato.

Per questo motivo è necessario creare una posizione fissa e anche un numero di porta. Per fare ciò è necessario:

  • Scarica il programma ” IP Camera Tool” e installalo sul tuo computer, Windows o MAC.
  • Ora con il tasto destro del mouse selezionerai l’IP della telecamera e sceglierai l’opzione «Configurazione di rete».

“AGGIORNATO ✅ Devi connettere un sistema di sorveglianza per visualizzare da Internet e non sai come farlo? ⭐ ENTRA QUI ⭐ e scopri come è fatto passo dopo passo con questo TUTORIAL ✅ FACILE e VELOCE ✅”

WSAPPX Che cos'è, a cosa serve e come funziona e come evitare un consumo eccessivo di disco e CPU del PC? Guida passo passo 4

Inserirai le seguenti informazioni nelle caselle corrispondenti:

  • «Ottieni IP dal server DHCP»: deseleziona questa casella.
  • In «Indirizzo IP»: stai per inserire un indirizzo IP dello stesso tipo di quello del tuo router, devi solo cambiare l’ultimo numero a destra (esempio: se hai inserito 192.168.1.1, inserisci ad esempio 192.168.1.201) .
  • Se il router è configurato in 192.168.0.1, ti permetterà di posizionare intervalli di indirizzi IP tra 192.168.0.2 e 192.168.0.255.
  • Se invece è installato in 192.168.1.1 è necessario utilizzare gli indirizzi tra 192.168.1.2 e 192.168.1.255.
  • Subnet Mask : normalmente sarà 255.255.255.0.
  • Gateway : inserirai l’indirizzo IP del tuo router.
  • Server DNS : immettere 8.8.8.8.
  • Porta http : immettere un numero di porta che non si sta utilizzando; Se non li conosci, posiziona 1201. Ci sono router e browser che hanno delle restrizioni per alcuni, quindi ti consigliamo di usarli dal 1200.
  • Utente : se non è stato modificato il nome utente, immettere admin.
  • Password : se non è stata modificata la password, lasciare vuote queste informazioni.

Consigliato per te:Trucchi di Google Calendar: diventa un esperto con questi suggerimenti e suggerimenti segreti – Elenco [anno]

Infine, crea una nuova password e nome utente per rafforzare la sicurezza della tua rete di sorveglianza.

Come visualizzare una telecamera IP da Internet?

WSAPPX Che cos'è, a cosa serve e come funziona e come evitare un consumo eccessivo di disco e CPU del PC? Guida passo passo 5

Nel caso in cui si desideri avere accesso alla rete di sorveglianza delle telecamere IP, è possibile accedere da Internet senza la necessità di accedere attraverso la rete LAN che consente la comunicazione. Questo nel caso in cui ti trovi al di fuori del luogo di lavoro, della città o per altri motivi.

Semplicemente inserendo l’indirizzo IP della videocamera nel browser è possibile visualizzare le informazioni video che si stanno inserendo al momento, nonché effettuare le impostazioni se necessario. Per questo motivo questo tipo di apparecchiatura presenta un grande vantaggio rispetto a questo hardware a circuito chiuso precedentemente utilizzato.

Configurare una telecamera IP per guardare i video in remoto

Esistono diversi modi per configurarli e che consentono ai proprietari di visualizzare le immagini in remoto, indipendentemente dal fatto che siano o meno connesse alla rete LAN o WLAN a cui sono connesse.

I passaggi che è necessario seguire per una corretta configurazione sono i seguenti:

  • Immettere la configurazione del router, come spiegato in precedenza.
  • Creare una porta per la videocamera sul router.
  • Apri la porta di questo.

Questo processo può essere eseguito in due modi.

Automatico: è necessario attivare l’opzione “UPnP (Universal Plug & Play)” sul router. In alcuni casi è inoltre necessario accedere al menu “Impostazioni” della telecamera di sorveglianza e attivare l’opzione.

Manualmente: aggiungerai un nuovo reindirizzamento della porta e inserirai l’IP e la porta che è stata destinata alla telecamera. Questa opzione port forwarding può avere diversi nomi: NAT, SUA / NAT, mappa virtuale, Virtual Server, ecc . Se sono presenti più caselle che indicano la porta di input / output o interna / esterna, è necessario indicare in tutti questi, la stessa porta assegnata alla periferica di sorveglianza.

Consigliato per te:Come aggiornare Mozilla Firefox all’ultima versione gratuitamente e in spagnolo? Guida passo passo

WSAPPX Che cos'è, a cosa serve e come funziona e come evitare un consumo eccessivo di disco e CPU del PC? Guida passo passo 6

Se hai la possibilità di scegliere il protocollo TCP o UDP , puoi posizionare TCP e persino Tutto . Porta di servizio e porta interna, poiché devono essere uguali.Indirizzo IP qui devi inserire l’indirizzo IP locale della telecamera per la quale creerai la porta.

* Nota: ricordare che per ognuno di essi è necessario creare una porta.

WSAPPX Che cos'è, a cosa serve e come funziona e come evitare un consumo eccessivo di disco e CPU del PC? Guida passo passo 7

Ora è necessario procedere con la configurazione della rete con un server DDNS:

  • Puoi accedere alle opzioni di configurazione o dal CD delle funzioni, lì troverai l’opzione “Rete”, quindi “DDNS” e attiva l’opzione “Abilita DDNS”. Avrai due opzioni per utilizzare un “DDNS” di fabbrica o esterno .
  • Nell’opzione di fabbrica, è possibile utilizzare il server DDNS che la società di telecamere IP ha acquisito in grado di fornire il servizio gratuitamente o a pagamento.
  • Se si utilizza un DDNS esterno a quello dell’azienda, è necessario posizionare i dati del proprio server DDNS nei campi corrispondenti e quindi salvare la configurazione.

Come accedere alle mie telecamere IP da Internet per avere un controllo migliore?

Dopo aver configurato il percorso delle telecamere IP, utilizzando il tuo IP pubblico, dinamico o statico (puoi chiedere al tuo fornitore di servizi di utilizzare un IP statico) o tramite un server DDNS, devi solo inserirlo per entrare se usi un IP, ad esempio: 84.56.123.67:91, dove 91 è la porta di ingresso e le cifre prima di questo sono l’IP di questi.

Se si utilizza ancora un server DNS, è necessario inserire la porta di collegamento, questo può essere individuato individuando nella schermata delle impostazioni della videocamera nell’opzione “Stato”> “Stato divice”> “Stato DDNS”.

Non resta che inserire il server IP o DDNS del dispositivo che si desidera inserire nel browser, inserire nome utente e password e in questo modo è possibile accedervi. Questo sarà il modo in cui puoi accedere in remoto a ciascuna delle tue telecamere, quindi annota e salva il tuo ID utente e il percorso di ingresso a ciascuna di esse.

In caso di domande, lasciarle nei commenti, ti risponderemo al più presto e sarà sicuramente di grande aiuto per più membri della community. Grazie!

 

Potrebbe interessarti

Lascia un commento